rotate-mobile
Tor Sapienza Tor Sapienza / Viale Giorgio Morandi

Rifiuti non raccolti a Tor Sapienza, cittadini esasperati chiudono strada con i cassonetti

L'intervento della polizia in viale Giorgio Morandi. Il 19 giugno era stata attuata la stesas forma di protesta

Raccolta rifiuti a rilento con conseguenti miasmi sotto le case dovuti alla mancata raccolta della spazzatura associata al caldo. Questi i motivi che hanno portatao alcuni residenti di Tor Sapienza a bloccare la strada con una ventina di cassonetti stracolmi di immondizia. La forma di protesta è andata in scena intorno alle 23:00 di martedì 25 giugno in viale Giorgio Morandi.

Ad allertare le forze dell'ordine gli stessi residenti, che lamentavano la mancata raccolta dei rifiuti dai cassonetti strabordanti di spazzatura. Arrivate sul posto le volanti della polizia e la auto del locale commissariato hanno trovato la strada bloccata dai cassonetti ma senza la presenza di nessuno. 

Richiesto l'intervento dell'Ama i cassonetti sono stati svuotati e riposizionati al loro posto. Una forma di protesta non nuova in viale Morandi, già attuata la notte dello scorso 19 giugno con le stesse modalità. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti non raccolti a Tor Sapienza, cittadini esasperati chiudono strada con i cassonetti

RomaToday è in caricamento