Mercoledì, 4 Agosto 2021
Tor Sapienza Tor Sapienza

Via Salviati, terminato il 'turno' dell'esercito: contro i roghi tossici restano solo i vigili

La polemica dei cittadini: "La puzza di bruciato è ancora fortissima"

Foto Facebook Roberto Torre

Niente più esercito fuori dal campo rom di via Salviati. Almeno per un po' di tempo. Le tre settimane di permanenza dei militari della brigata Sassari a presidio dell'area di Tor Sapienza, tra le più colpite dal cosiddetto fenomeno dei roghi tossici, sono terminate. Al presidio resta solo la polizia locale. L'esercito sarà invece presente a Castel Romano.

“Grazie all’operazione di prevenzione della polizia locale e all’intervento dell’esercito della Brigata Sassari, che ringrazio, gli incendi e i fumi sono sempre meno. Dobbiamo debellarli ancora, certo, ma la tendenza è alla diminuzione", le dichiarazioni dell'assessore allo Sport e fedelissimo della sindaca Raggi, Daniele Frongia, rilasciate giovedì sera a Piazza Pulita su La7.

Non si placano le polemiche dei cittadini di Tor Sapienza. "Lentissimi nel risolvere il problema. Oggi 5 Aprile 2019 lo stato di via Sansoni è quello che si vede in queste immagini, nel frattempo l'esercito ci ha salutato, due auto di Roma Capitale sorvegliano l'area ove la puzza di bruciato è ancora fortissima".

La presenza dell'esercito è scattata l'11 marzo scorso in seguito a un sopralluogo della sindaca Virginia Raggi. Quel giorno è stata annunciata anche la bonifica dei rifiuti accumulati su via Sansoni, avviata ma non ancora terminata. Cumuli di rifiuti giacciono ancora al lato della strada. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Salviati, terminato il 'turno' dell'esercito: contro i roghi tossici restano solo i vigili

RomaToday è in caricamento