menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Quarticciolo, rinvenute 350 siringhe nel prato di via Trani

La segnalazione è partita da una residente che ha pestato per caso una siringa. Ad intervenire gli operatori dell'Unità itinerante di Villa Maraini

“Qualche giorno fa, scendendo dalla mia auto, ho calpestato una siringa. Sono rimasta molto impressionata”. Poi l’intervento degli operatori dell'Unità itinerante Villa Maraini, la fondazione che da quarant’anni è impegnata sul campo delle tossicodipendenze: “In un’area verde non molto distante in due giorni di intervento sono state raccolte 350 siringhe”. A raccontarlo è una residente del Quarticciolo, che preferisce non rivelare il suo nome, e le siringhe sono state raccolte in un prato adiacente a via Trani.

“Doveva diventare un’area cani attrezzata ma non è mai stata realizzata. Così la gente passa di lì ma non si ferma: non ci possono giocare i bambini, non si possono portare nemmeno i cani", continua. "Ho segnalato l’accaduto al V municipio, la cui sede si trova a poche centinaia di metri da qui, ai servizi sociali e all’Ama, sollecitando un intervento, ma nessuno ha risposto. Dovremmo poter vivere quel parco in sicurezza”.

Su segnalazione dei cittadini, ieri e l’altro ieri, sono intervenuti gli operatori di Villa Maraini. "Nel 2020, durante l'emergenza Covid, abbiamo inaugurato un'Unità itinerante composta da 3 o 4 operatori che si spostano con la Jeep di Croce Rossa per incontrare nuove persone con problemi di dipendenza. Siamo intervenuti in tantissimi quartieri", spiega Giancarlo Rodoquino, responsabile dell'Unità di strada.

"Tra questi servizi c'è anche la raccolta e lo smaltimento delle siringhe usate. Si tratta di rifiuti speciali e per il loro smaltimento abbiamo stretto un accordo con Ama. I cittadini possono segnalarne la presenza tramite un sistema di geolocalizzazione che fa scattare l’intervento dei nostri operatori", continua Rodoquino. "Cerchiamo di bonificare soprattutto vicino alle scuole o nei parchi dove la presenza di siringhe è più pericolosa per i bambini. In un anno di attività abbiamo percorso oltre 29mila chilometri e raccolto quasi 15.500 siringhe usate. Nei giorni scorsi al Quarticciolo ne abbiamo raccolte 350”.

WhatsApp Image 2021-02-19 at 11.51.22 (3)-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento