menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Quarticciolo, nei magazzini ristrutturati di via dei Larici le scenografie e i costumi del Teatro dell'Opera

I lavori di ristrutturazione saranno terminati entro fine gennaio. Obiettivo: "Creare un polo delle arti e dei mestieri del Teatro dell'Opera"

Le scenografie e i costumi di scena storici del Teatro dell'Opera dovrebbero arrivare entro gennaio al Quarticciolo, all'interno di alcuni magazzini in via dei Larici. Lo annuncia la presidente della commissione Cultura del Comune di Roma, Eleonora Guadagno. "In attesa di realizzare un grande e prestigioso polo di arti e mestieri dell’Opera di Roma nelle strutture di Via dei Larici del Quarticciolo, questa amministrazione, grazie al Simu, sta ultimando i lavori di adeguamento e restyling di due grandi magazzini che accoglieranno la collezione dei costumi di scena storici e le scenografie del Teatro", spiega.

I costumi oggi sono custoditi presso alcuni locali di via dei Cerchi mentre le scenografie in un deposito in zona Romanina che costa all'amministrazione 500mila euro all'anno di affitto passivo. Soldi che, sottolinea Guadagno, verranno risparmiati dall'amministrazione. 

L'investimento per i lavori di recupero ammonta a circa 1 milione e mezzo di euro, oltre ai 700 mila euro messi a disposizione per la gara dei lavori in esecuzione. "I lavori per il recupero la funzionalizzazione dei nuovi magazzini, che sono proseguiti anche per buona parte del lockdown, sono in via di ultimazione, previo adeguamento antisismico, predisposizione di impianti tecnologici, messa in opera di infissi e lavori di rifinitura sugli esterni". Guadagno ha spiegato a Romatoday che "nel corso del tempo è emersa la necessità di effettuare ulteriori lavori di adeguamento sismico, così come previsto dalla normativa". 

La ristrutturazione dei due magazzini, ha spiegato ancora Guadagno a Romatoday, "è solo il primo passo verso il progetto del polo di arti e mestieri dell’Opera di Roma. L'idea è quella di recuperare progressivamente altri spazi della struttura in collaborazione con il teatro dell'Opera". 

Anche la sindaca Virginia Raggi si è recata presso i magazzini martedì scorso: "Il nostro obiettivo è creare in questo grande spazio il polo delle arti e dei mestieri del Teatro dell’Opera di Roma: un luogo di lavoro e di formazione per tramandare l’esperienza e il talento delle maestranze del nostro prestigioso teatro".

Sul posto insieme alla prima cittadina anche il sovraintendente del Teatro dell'Opera, Carlos Fuentes che ha ricordato che l'obiettivo finale è quello di "creare un Polo delle arti e dei mesterieri del Teatro dell'Opera, un luogo di lavoro e formazione per tramandare il know how".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

  • De Magna e beve

    12 "vizi" artigianali: nuovo regno del tiramisù apre a Roma

  • De Magna e beve

    Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento