menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dopo "2 anni di lockdown", la giunta Raggi libera gli abitanti di via Dameta: riparato l'ascensore

L'assessora ai lavori pubblici Linda Meleo rivendica l'intervento e spiega: "Il nostro impegno prosegue e va avanti con interventi mirati come questo"

Un ascensore fermo da oltre due anni. Il caso, denunciato anche da RomaToday, ha trovato soluzione in questi giorni. A darne annuncio è l'assessora ai lavori pubblici Linda Meleo con un post su facebook con il quale ha omesso i due anni di disagi patiti dai cittadini. "Due anni di quarantena prima dell'emergenza Covid", aveva denunciato Dina Rencricca, presidente del comitato di quartiere La Rustica Unita". 

Il caso trova una sua soluzione un mese dopo le denunce delle opposizioni e di alcuni giornali, tra cui il nostro appunto. Così l'assessora Meleo: "Risolto pochi giorni fa un problema a un ascensore guasto in una palazzina di Edilizia Residenziale Pubblica (ERP), in via Dameta 26, in zona La Rustica, in V Municipio".

Quindi la spiegazione dei lavori: "Per questo è stato necessario innanzitutto, da parte del Dipartimento Patrimonio, effettuare i lavori sulla copertura del torrino posto in cima allo stabile. Un grazie all’Assessora Vivarelli. A valle di questo intervento, il Dipartimento Lavori Pubblici (SIMU) ha effettuato la manutenzione straordinaria dell’impianto dell’ascensore, che adesso funziona regolarmente".

Meleo rivendica l'intervento sostenendo che "è un intervento che ho voluto seguire personalmente, collaborando col Presidente del V municipio, che supera un problema apparentemente molto piccolo ma di grande impatto sulla vivibilità e accessibilità degli immobili ERP, segnalatomi non solo dal Municipio ma anche dai comitati di quartiere".

La chiusura è tra propaganda e critiche velate alle opposizioni: "Lavoriamo con i fatti e non con le parole o con le letterine politiche che non servono in nessun modo a risolvere i problemi. Il nostro impegno prosegue e va avanti con interventi mirati come questo di cui vi ho parlato e con attività a più ampio impatto, come, a esempio, le sostituzioni degli impianti termici che stiamo portando avanti in molti edifici ERP, anche in V municipio".

Contattato da RomaToday il consigliere di Fratelli d'Italia, Francesco Figliomeni, commenta: "È veramente stupefacente che l’Assessora si lavori pubblici del Campidoglio Linda Meleo, invece di chiedere scusa agli abitanti di via Dameta, specie anziani e disabili segregati in casa per oltre due anni a causa del mancato intervento sull’immobile che impediva il funzionamento dell’ascensore, non trova di meglio che attaccare l’opposizione e cioè il sottoscritto definendo “letterine politiche” le interrogazioni, le tante note agli uffici, le sedute di commissione Trasparenza con gli uffici richieste dal sottoscritto mentre lei era assente, oltre a sopralluoghi sul posto ed interessamento dei tanti media, carta stampata e televisioni anche di livello nazionale. Questi sono i 5 Stelle che amministrano Roma, malissimo, peraltro, e che vorrebbero competere per un altro mandato che sarebbe una vera sventura per i romani. La Meleo dovrebbe sapere che, se non fosse stato per quelle “letterine” come le chiama lei, gli abitanti de La Rustica sarebbero rimasti senza ascensore per chissà quanto altro tempo. In due anni e mezzo non hanno fatto nulla per quelle povere persone ed hanno il coraggio di parlare invece di dimettersi".
 

lindameleoascensore-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento