rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
Centocelle

Delitti in periferia: il 17 settembre a Piazza dei Mirti si sfoglia la cronaca di Centocelle

"Giorni di primavera" di Morassut rievoca il quartiere negli anni 70', presenti all'evento anche i candidati Roberto Gualtieri e Mauro Caliste

Il 17 settembre i residenti di Centocelle e dintorni potranno fare un tuffo nel passato e rivivere uno dei periodi storici più tormentati, sfogliando i fatti di cronaca che hanno segnato la memoria del quartiere.

Appuntamento a Piazza dei Mirti, dalle ore 18, dove sarà presentato "Giorni di primavera", romanzo del deputato parlamentare Roberto Morassut che rievoca, tra le pagine, la Centocelle degli anni 70', periferia est nel pieno degli stravolgimenti politico-sociali che interessarono il Paese in quegli anni.

A ricostruire gli altri noti casi irrisolti di Roma che sopraggiungono tra le pagine, anche Michela Ponziani, storica conduttrice televisiva e scrittice, e il direttore del Messaggero, Masimo Martinelli.

Presenti all'evento anche il candidato sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, il candidato Presidente al V Municipio, Mauro Caliste.

Centocelle, da periferia a margine della città

Giorni di Primavera è un romanzo “a chiave”, racconta un fatto di cronaca, accaduto nel 1970, nel quartiere romano di Centocelle. I personaggi sono di fantasia ma le vicende sono tratte da fatti veri, seppur con un certo margine di libertà narrativa. La storia fondamentale è inserita nella trama del protagonista, l’ispettore di polizia Alessandro Rapisardi, per il quale è possibile individuare alcuni tratti autobiografici dell’autore. Rapisardi è autore di un racconto verità che ricostruisce, in forma di romanzo, un caso di, cronaca irrisolto di cui si è occupato molti anni prima. Deve consegnare questo testo ad un medico, che fu medico-legale nell’ambito della stessa inchiesta ed è costretto a rileggerlo. Si affacciano, nel corso della rilettura, momenti nei quali Rapisardi ripercorre altri noti casi irrisolti di Roma per trarne una conclusione: la verità non esiste ma esiste la realtà come somma di eventi caotici e contraddittori che quasi mai producono giustizia. Nel finale scoprirà il vero obbiettivo e la vera identità di Antonio Grimaldi.

L'autore

Roberto Morassut è nato a Roma nel 1963. È un uomo politico che, nel corso della sua esperienza, ha coltivato la passione della scrittura. È stato sottosegretario di Stato presso il Ministero per l’Ambiente. Attualmente è Vice presidente del gruppo parlamentare del Pd alla Camera dei Deputati e Vice Presidente della Fondazione “Giacomo Matteotti”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Delitti in periferia: il 17 settembre a Piazza dei Mirti si sfoglia la cronaca di Centocelle

RomaToday è in caricamento