CentocelleToday

Dopo la manifestazione lo sfregio, strappato lo striscione del corteo per la Pecora Elettrica

Il messaggio era stato appeso su una recinizione del parco di via delle Palme al termine della manifestazione che ha visto scendere in strada 2000 persone

Foto facebook CentoCellule

"Combatti la paura. Difendi il quartiere". Un messaggio chiaro quello scritto sullo striscione che ha aperto il corteo tenutosi in serata a Centocelle per manifestare vicinanza ai proprietari della Pecora Elettrica e di Cento55 Pinsa Romana, vittime di attentanti incendiari che hanno portato i due locali del popoloso quartiere di Roma Sud al centro delle cronache. 

Terminata la manifestazione lo striscione era stato affisso sulla recinzione del parco Don Cambo Biavati. A meno di 12 ore dall'imponente manifestazione di vicinanza e solidarietà l'amara scoperta, con ignoti che hanno lo hanno strappato ancor prima che facesse giorno.

A darne notizia con un post su facebook CentoCellule: "Ieri sera c'eravamo anche noi alla passeggiata che è partita da Mirti fino ad arrivare alla luce spenta della Pecora incendiata. Si parla di 2000 persone, è stato per tutti commovente sentire come #Centocelle si sia riunita non solo per vicinanza delle attività coinvolte negli attentati, La Pecora Elettrica e Cento55 Pinsa Romana, ma per combattere la violenza criminosa che sta dilagando del nostro quartiere.
Siamo tutti sconvolti e spaventati, siamo tutti vicini ad #AlessandraeDanilo.

"Stamattina ci siamo svegliati scoprendo che lo striscione appeso sul muro del ''parco di via delle Palme'', di fronte alla Pecora, è stato nella notte strappato - si legge ancora sulla pagina Facebook di CentoCellule - .In maniera strafottente, ancora una volta violenta, dopo il passaggio di centinaia di persone, incuranti di poter essere visti o beccati, qualcuno ha distrutto, in modo sprezzante, il simbolo di quello che voleva essere un gesto solidale e di forza".

"Prendiamo il bisogno umano di riflessione e silenzio della La Pecora Elettrica come un suggerimento e un invito, consapevoli che quello che accade attorno a noi riguarda tutti. Ci auguriamo - concludono dalla rete di commercianti ed artigiani della zona - che la sensibilità diffusa che ci ha stretti in un abbraccio collettivo, possa servire per far qualcosa tutti assieme".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

  • A Roma la stretta anti Covid, Raggi chiede più controlli: nel week end task in campo tra movida e periferie

  • Coronavirus, a Roma 494 casi. Nel Lazio 994 nuovi contagi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento