Centocelle Centocelle / Via Filippo Parlatore, 32

Il locale di Centocelle messo in difficoltà da una colonnina dell'Enel

"Così rischio di chiudere" dichiara un ristoratore di Centocelle che oltre ai problemi della pandemia deve superare i problemi causati dall'Enel

Un locale costretto a lavorare con soli 24 coperti esterni, in piena pandemia. Questo succede a Centocelle nel Municipio V di Roma. A causare il disagio al BirreSpritz locale in via Filippo Parlatore 32, è l’installazione da parte di Enel di una colonnina di ricarica per i veicoli elettrici.

Il disagio del ristoratore 

“Lavoro la metà di quanto potrei lavorare. Posso far sedere soltanto 24 persone, così rischio di chiudere”. Questo è lo sfogo di Alfredo proprietario di BirreSpritz dal gennaio 2020, in epoca pre covid. Chiuso durante il lockdown di marzo e riaperto a luglio, il disagio del ristoratore inizia a novembre 2020 quando prendono il via senza preavviso, i lavori da parte di Enel per l’installazione di una colonnina di ricarica per i veicoli elettrici sul marciapiede davanti al suo locale. La colonnina servirà per ricaricare due auto elettriche. “Il mio locale ha un marciapiede di 3 metri, di fronte invece c’è un marciapiede di 8 metri, senza locali di somministrazione. Perché non installarla lì?” – tuona il ristoratore.

Il proprietario denuncia pure il fatto che la corrente elettrica necessaria al funzionamento della colonnina dista 40 metri dal luogo di installazione della colonnina Enel e ciò comporterà dei lavori sulla strada. “Non potevano piazzarla là dove sta la corrente elettrica?” chiude Alfredo.

Al ristoratore era stato proposto da parte del Municipio di installare una pedana per accogliere più clienti. Una volta però presentato il progetto in Comune, al ristoratore è arrivata una lettera col il diniego da parte del Comune di procedere ai lavori di costruzione della pedana perchè la via risulta una strada principale. 

Ad oggi, la colonnina elettrica è stata montata ma non è funzionante perché priva di corrente elettrica. Entrerà in funzione non appena finiranno i lavori in strada di collegamento della corrente elettrica alla colonnina. Una situazione non facile per il ristoratore già costretto a convivere con tutti i problemi che a causa della pandemia hanno colpito il mondo della ristorazione

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il locale di Centocelle messo in difficoltà da una colonnina dell'Enel

RomaToday è in caricamento