rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Centocelle Centocelle / Viale Palmiro Togliatti

Parco di Centocelle tra sfasci e abusi: "Verificare contratto tra demanio e privati"

Accertare la validità del contratto tra Stato e 'rottamatori': la richiesta in una mozione presentata da Michela Di Biase e approvata in Consiglio Comunale. Auspicata anche una bonifica dell'area

Il 23 settembre Roma Today raccoglieva una segnalazione dell'ex assessore all'ambiente del Municipio Roma VII Alessandro Moriconi, circa un probabile abuso perpetrato dal rottamatore situato all'incrocio tra via Casilina e via P. Togliatti.  

Nell'articolo si denunciava l'occupazione dell'area di ingresso al vecchio campo Rom denominato "Casilino 900", area che il rottamatore avrebbe utilizzato come servitù della propria attività. L'ex assessore segnalava anche lo stato di abbandono del Ninfeo di età Imperiale situato nella struttura della Vecchia Osteria di Centocelle.

Casilino 900: Ex Osteria nel degrado

La segnalazione di Roma Today non è passata inosservata, tanto che Michela Di Biase, ex capogruppo del Pd nel Muncipio Roma VII e oggi Presidente della Commissione Cultura in Consiglio Comunale, ha immediatamente predisposto una Mozione a firma anche dei consiglieri Paris e Ferrari. 

Discussa ed approvata nella seduta di Consiglio del 6 novembre scorso nella Mozione si chiede la verifica della Scia (Segnalazione Certificata Inizio Attivià) con la quale si è autorizzato l'utilizzo di una porzione di terreno appartenente al Demanio e sul quale esistono vincoli e prescrizioni in quanto area di interesse archeologico (leggi 1089 e 1497 del 1939). 

I proponenti hanno richiesto inoltre la bonifica dei luoghi e la valorizzazione del sito archeologico denominato Osteria di Centocelle.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco di Centocelle tra sfasci e abusi: "Verificare contratto tra demanio e privati"

RomaToday è in caricamento