menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Facebook Soledad Agresti

Foto Facebook Soledad Agresti

Centocelle, svastiche sul nuovo murales di piazza San Felice: l'artista interviene e le cancella

L'opera era stata realizzata domenica dall'artista Soledad Agresti: "Sono incredula"

Svastiche. Croci. E la scritta "Onore al duce". Tutto con un rosso fosforescente. E' stato vandalizzato così il nuovo murales dell'artista Soledad Agresti realizzato domenica scorsa sul muro di una cabina Acea in piazza San Felice Da Cantalice a Centocelle. Un'opera doppia: da un lato un ragazzino sott'acqua che sembra affogare mentre sorregge fuori dall'acqua un uomo ben vestito e con una ventiquattrore nelle mani. Il secondo il volto allungato di una donna dagli occhi stanchi e l'espressione spaventata, con una mano davanti alla bocca.

"Non sono neppure arrabbiata, solo incredula (ma mi appare anche eccessiva come parola)", ha scritto l'artista su Facebook. "Non comprendo il perché, semplicemente. Ma questo è, neppure 24 ore dopo, qualcuno si è sentito ferito dai miei lavori tanto da indurlo a fare ciò....incredula. Mi sento quasi lusingata da tanta attenzione e impegno....provare a cancellare questa scritta non può altro che essere una mia soddisfazione". E infatti oggi le scritte sono state cancellate e le opere risistemate.

Solo poche ore prima aveva annunciato la nascita dell'opera: "Oggi ho visto l'alba: alle ore 5:30, con secchi, pennelli, colla e colori, ero già a piazza San Felice, Centocelle, pronta a tribolar fatica dietro due lavori. Mi piace lavorare tra la gente, ascoltarne on vociare sommesso ma non troppo, il commento detto ad altri ma fatto a posta perché venga udito".

Tantissime le persone che sui social hanno condannato il gesto. Solidarietà è stata espressa dal presidente della commissione municipale Cultura, Alessandro Stirpe: "Esprimiamo sdegno profondo e condanniamo senza esitazione il vile gesto. Siamo pronti ad attivarci immediatamente per contribuire a rimuovere questo sfregio che offende i cittadini del V Municipio e di tutta la città". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • De Magna e beve

    La vera storia della carbonara: origini e curiosità

  • De Magna e beve

    Carbonara: 7 errori comuni da non fare mai

  • Attualità

    La bufala del vaccino su chiamata a Roma

  • Cultura

    La Roma di Stefania Orlando

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento