CentocelleToday

Municipio V: "Nessuna scuola per migranti al posto del nido Prampolini"

Nessun centro o scuola per immigrati all'interno della struttura Prampolini. Giammarco Palmieri risponde alle polemiche e contesta la rappresentazione della notizia fornita dai media: "Fuorviante"

Nessun centro o scuola per immigrati all'interno della struttura Prampolini. Giammarco Palmieri risponde alle polemiche sollevate dal centrodestra dopo l'apertura di un centro territoriale permanente nelle aule dell'ex nido di via Collatina, contestando la rappresentazione della notizia fornita dai media. "Le parole hanno un peso - ha affermato il minisindaco - e quindi chi ha il 'potere' di poterle scrivere su organi di stampa che vengono letti dai cittadini dovrebbe essere ben attento a come le usa. L’articolo apparso nei giorni scorsi su Libero, dal titolo 'Scuola di immigrati scalza l’asilo nido', è un ottimo esempio di come si possano usare le parole per dire cose in alcuni casi assolutamente false ed in altre come un racconto parziale dei fatti possa portare a facili e demagogiche conclusioni.

"Nessun centro di accoglienza temporaneo, né nessuna scuola di formazione per immigrati ha scalzato un asilo nido - prosegue Palmieri -. Molto semplicemente l’amministrazione comunale non ha la disponibilità delle risorse necessarie per aprire quest’anno l’asilo nido nella struttura “Prampolini”, e quindi, al fine di evitare di lasciarla incustodita alla mercé di chiunque, il Municipio Roma V ha affidato per un anno la struttura stessa al quinto Centro Territoriale Permanente – Ic via Tor de Schiavi 175, una scuola pubblica finalizzata all’educazione degli adulti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"E’ giusto sottolineare che, per lo stesso motivo, già lo scorso anno il Ctp ha operato all’interno di quei locali - afferma ancora Palmieri - . Fare confusione tra un Ctp ed un centro di accoglienza denota, nella migliore delle ipotesi, una scarsa conoscenza della realtà, per cui ci viene in mente che chi ha redatto l’articolo e chi lo ha sollecitato trarrebbero enorme giovamento dall’iscriversi loro stessi al Ctp per imparare un po’ di cose. I numeri di telefono si trovano su Internet. Ciò non toglie, naturalmente, che l’impegno dell’amministrazione debba essere quello di aprire l’asilo nido, così come più volte sollecitato dal Municipio Roma V, e ci auguriamo che i tempi siano maturi per superare tutte le difficoltà legate al reperimento delle risorse necessarie".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Elezioni comunali 2021: Federico Lobuono si candida a sindaco di Roma

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

  • Coronavirus Roma, studenti positivi a Nuovo Salario e Acilia. Sanificato plesso a Tor de' Schiavi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento