Centocelle Centocelle

È morta Leonina Rondoni, partigiana e presidente onoraria dell'Anpi di Centocelle

Si è spenta venerdì scorso all'età di 89 anni. Era in ospedale per un ictus

Leonina Rondoni, partigiana, presidente onoraria della sezione Anpi di Centocelle, è morta venerdì scorso, il 17 aprile. Nata a Cisterna di Latina il 12 ottobre del 2930 si è spenta in ospedale all'età di quasi 90 anni, un paio di settimane dopo essere stata colpita da un ictus.

Leonina Rondoni era la vedova del partigiano Pilade Forcella, combattente nei Gap dell'VIII zona con il nome di 'Adriano'. Nel quartiere di Centocelle, che nel 2018 è stato insignito del riconoscimento della Medaglia d’oro al merito civile per il contributo offerto alla lotta di Liberazione, era molto conosciuta e ben voluta.

Finita la guerra la sua attività politica non si ferma. Rondoni diventa una militante del Fronte della gioventù comunista e poi del Pci. Resta molto attiva nelle lotte sociali del suo quartiere. Insiema al marito nel 2006 ha fondato la sezione dell'Anpi Giordano Sangalli. L'Anpi di Centocelle l'ha ricordata con un video: "Combattente e ribelle, Leonina, Centocelle ti saluta".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È morta Leonina Rondoni, partigiana e presidente onoraria dell'Anpi di Centocelle

RomaToday è in caricamento