CentocelleToday

Furto con auto ariete alla Wind di piazza dei Mirti. Centocelle non ci sta: "Siamo stufi"

E' l'ennesimo colpo nel quadrante tra Centocelle e il Prenestino. Del 20 aprile un esposto dei commercianti di via dei Castani: "Abbiamo paura, forze dell'ordine incrementino i controlli"

Quattro di notte, piazza dei Mirti. Tre ladri fanno irruzione a volto coperto nel negozio Wind, dopo aver sfondato la serranda con un'auto-ariete. Portano via decine di telefoni cellulari rubati dai mobili contenitori e dalle teche di vetro spaccate con un oggetto contundente. Poi la fuga. E' tutto ripreso nelle videocamere di sorveglianza dell'esercizio (link in basso), acquisite dai Carabinieri accorsi sul posto a colpo già consumato. Secondo una prima stima il danno tra furto del materiale e scasso si aggirerebbe intorno ai 10mila euro. 

"Abbiamo paura, negli ultimi tempi la situazione sta diventando pesante. Altri negozi del quartiere sono stati oggetti di furti notturni, due bar e una tabaccheria, è un quadro preoccupante". A parlare è Monica Paba, presidente dell'associazione commercianti di via dei Castani e firmataria di un esposto protocollato il 20 aprile a il presidente del municipio (con delega alla Sicurezza) Giovanni Boccuzzi, e al Vice Capo di Gabinetto, Marco Cardilli. Ad oggi un'allerta passata sotto silenzio. 

IL VIDEO DELL'ASSALTO AL CENTRO WIND

"Non pretendiamo che i problemi vengano risolti in 24 ore, ma almeno un riscontro, una risposta. Il mutismo totale è inaccettabile". I problemi, appunto. Al plurale. Vandali, sporcizia, bivacco, scarsa illuminazione, atti intimidatori ai commercianti, spaccio a tutte le ore. L'elenco è lungo e la richiesta al minisindaco è di incrementare prima di tutto i controlli delle forze dell'ordine sul territorio. 

Il 7 maggio ignoti hanno sollevato la saracinesca di un'autoscuola e hanno dato fuoco all'esercizio con del liquido infiammabile. In viale Agosta, al Prenestino. Stessa dinamica di qualche giorno prima anche in via dei Castani. Furti, atti vandalici, attentati. Nelle ultime settimane l'escalation nel quadrante sta alimentando i timori di abitanti e negozianti, come raccontato a RomaToday da un residente di viale Agosta: "L'altra notte hanno dato fuoco a tre Smart qui dietro. In settimana in viale Partenope un'autoariete ha sfondato un esercizio commerciale. Stessa cosa a Tor De Schiavi. Davvero non sappiamo cosa pensare".  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Sciopero trasporti mercoledì 25 novembre: a rischio metro, bus, treni e pullman Cotral

Torna su
RomaToday è in caricamento