Sabato, 18 Settembre 2021
Centocelle Centocelle

Viale Palmiro Togliatti: il corridoio della mobilità finisce sotto accusa

Gli abitanti parlano di tragedia annunciata ed il Sindaco annuncia modifiche: “Porteremo gli autobus al centro, tanto la ciclabile non la usa nessuno”. D'accordo i vigili. Ciocchetti Udc: “Visita di Alemanno atto fuori tempo utile”

Una tragedia annunciata: è questo il coro unanime degli abitanti di Centocelle in relazione all'incidente che ha portato alla morte della tredicenne Angelica sulla Palmiro Togliatti. Sotto accusa è finito il corridoio della mobilità, in particolare la corsia degli autobus posta a raso della aiuole. Un progetto a cui il Sindaco Alemanno ha annunciato di voler mettere mano.

"Con l'assessore Marchi faremo un piano traffico specifico per le corse preferenziali per la Palmiro Togliatti, ha annunciato il Sindaco. "Le corsie preferenziali a raso delle aiuole non funzionano, sono troppo pericolose e dobbiamo realizzare un progetto fatto bene qui come in altre parti della Togliatti portando le corsie preferenziali al centro dello spartitraffico, tanto la pista ciclabile non la usa assolutamente nessuno".

Vedere oggi il Sindaco di Roma recarsi a visitare la zona del quartiere Centocelle appare come un atto fuori tempo utile
Un'idea quella relativa all'inutilità della pista ciclabile, condivisa anche dal comandante dei vigili urbani del VII gruppo, Marco Giovanniorio, il quale il 27 aprile, 3 giorni prima della morte di Angelica, aveva inviato una lettera al Comune e al Municipio spiegando la pericolosità del corridoio.

"Le isole rialzate sulla Togliatti tra il corridoio della mobilità e la corsia esterna, riservata al traffico privato", spiega Giovanniorio, "sono pericolose per la sicurezza stradale soprattutto nelle ore serali e notturne. Inoltre l'esistenza di svolte a sinistra che tagliano e attraversano l'isola spartitraffico, occupata dalla pista ciclabile, costringono i veicoli che svoltano ad attraversare la corsia dei mezzi pubblici con potenziali situazioni di pericolo".

Secondo il comandante del VII gruppo della polizia municipale "é opportuno riconsiderare l'ipotesi di realizzare il corridoio della mobilità all'interno dell'isola spartitraffico che divide i sensi di marcia della Togliatti, anche alla luce dello scarso utilizzo e dello stato di abbandono della pista ciclabile".

A parlare di tragedia evitabile è il segretario dell'Udc nel Lazio Luciano Ciocchetti, il quale non risparmia critiche al Sindaco Alemanno: "Ad oggi abbiamo raccolto più di 10.000 firme tra gli abitanti per chiedere la rimozione del corridoio della mobilità, sostituendolo con il più sicuro trasporto su ferro che colleghi in modo più veloce e sicuro da Cinecittà a Ponte Mammolo". Ciocchetti conclude criticando Alemanno: "Vedere oggi il Sindaco di Roma recarsi a visitare la zona del quartiere Centocelle appare come un atto fuori tempo utile. Non si può più attendere il verificarsi di un evento così triste per decidere di intervenire".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viale Palmiro Togliatti: il corridoio della mobilità finisce sotto accusa

RomaToday è in caricamento