menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La sede del V municipio

La sede del V municipio

Centocelle, centro anziani Aurelio Marcolini in cerca di una casa. Il municipio: "Al lavoro per costruirlo su terreno pubblico"

Ieri si è tenuta una commissione capitolina Trasparenza sul tema

A che punto è il processo di trasferimento del centro anziani Aurelio Marcolini di via Francesco Ferraironi, a Centocelle? Per rispondere a questa domanda ieri mattina è stata convocata una commissione capitolina Trasparenza alla quale ha partecipato anche un rappresentante del dipartimento Patrimonio del Campidoglio e il capo segreteria dell’assessora Laura Baldassarre, Emanuele Montini. “Oggi il centro anziani si trova al piano terra di un condominio in locali destinati ad attività commerciali per i quali il comune paga circa 25mila euro all’anno”, spiega il presidente della commissione Marco Palumbo. “Il centro ha molti iscritti, circa 400, e da ormai qualche anno è stata sollevata la necessità di un trasferimento in locali più grandi e adeguati ad accogliere questi numeri. Per questo abbiamo convocato la commissione: per capire a che punto è il lavoro del V municipio nella ricerca delle alternative”. 

Il presidente Giovanni Boccuzzi e il suo vice, l’assessore alle Politiche Sociali, Mario Podeschi, “per precedenti impegni”, non hanno partecipato. Ma è stato inoltrato il verbale della commissione municipale che si è riunita il 10 giugno scorso per discutere del tema. "Il centro anziani in questione risulta essere in fitto passivo dall'ente ferrovieri", si legge nel documento. L'inadeguatezza è individuata soprattutto nella dimensione dei locali: "Il centro conta 400 iscritti" ha spiegato il presidente del centro anziani nel corso della commissione, "non ci sono uscite di sicurezza, non si possono fare eventi nè attività tipo pittura o ginnastica". La richiesta di poter usufruire dei locali alla vicina scuola Baracca, si legge ancora, "è stata rifiutata". Scartato il Teatro Tenda di via della Primavera che "al momento" presenta "una spesa stimata solo per la bonifica di 800 mila euro", sono stati proposti i locali di via Fontechiari dove un tempo si trovava il coworking l'Alveare ma sono stati rifiutati perché troppo lontani dall'attuale centro anziani.

L’assessore alle Politiche sociali del V municipio, Mario Podeschi, ha spiegato a Romatoday: “Stiamo cercando un terreno di proprietà municipale dove poter costruire ex novo il centro anziani così da renderlo funzionale alle loro esigenze. Visto l’ammontare le fitto annuale in poco tempo la spesa verrebbe ammortizzata”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
De Magna e beve

Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Attualità

Coronavirus, a Roma 534 casi. Sono 1243 i nuovi contagi nella regione Lazio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento