Giovedì, 29 Luglio 2021
Centocelle Centocelle / Via delle Robinie

Centocelle: arrestati spacciatori al capolinea degli autobus

Incontravano i clienti al capolinea degli autobus per confondersi tra la folla durante lo scambio. In casa, nascosti in un armadio, sono stati trovati chili di marijuana

Droga nell'armadio nascosta tra i vestiti all'interno di un appartamento in Via delle Robinie. Due arresti e diversi chili di marijuana sequestrati dai "Falchi" della Questura Capitolina.

Questo il risultato di un servizio antidroga della Polizia di Stato nel quartiere di Centocelle, iniziato dopo l'appostamento della Squadra Mobile, diretta dal dott. Vittorio Rizzi al capolinea dell'Atac in Largo Preneste e il fermo di uno spacciatore albanese di 28 anni che incontrava gli acquirenti al capolinea nel tentativo di confondersi tra la folla durante lo scambio.

Tutto è iniziato due giorni fa quando i 'Falchi', appostati al capolinea degli autobus, hanno notato un giovane fermo in evidente stato di attesa, che poco dopo è stato raggiunto da un uomo con una grossa sacca di tela. Dopo aver controllato il contenuto della borsa, il ragazzo ha consegnato al pusher varie banconote. E' stato a quel punto che gli agenti sono intervenuti e hanno fermato entrambi.

All'interno della borsa sono stati trovati e sequestrati oltre 2 etti di marijuana in due involucri di cellophane, 600 euro in contanti e le chiavi di un appartamento nel quale è scattata subito la perquisizione.

Nell'abitazione, dov'è stato trovato e identificato un altro cittadino albanese di 26 anni, sono stati rinvenuti, nascosti in un armadio in mezzo alla biancheria, tre voluminose "balle" in cellophane che contenevano 5 chili di marijuana, della sostanza da taglio, una bilancia elettronica, materiale per il confezionamento e 7.500 euro in contanti.

I due albanesi sono stati subito condotti negli Uffici della Squadra Mobile e arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.


Uno dei due uomini inoltre, che usava numerosi 'alias' perché ricercato e sperava di sfuggire così alla cattura, è stato arrestato anche in esecuzione di un provvedimento emesso dalla Procura della Repubblica di Milano nel 2008. Dagli accertamenti effettuati, infatti, è emerso che con una delle false generalità declinate, deve scontare una pena di un anno e 17 giorni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centocelle: arrestati spacciatori al capolinea degli autobus

RomaToday è in caricamento