CentocelleToday

Centocelle, riapre il Baraka Bistrot: "Il quartiere ci ha dato la fora per ripartire"

L'appuntamento per il brindisi inaugurale è per il 23 settembre alle ore 17

Il gestore Marco Nacchia davanti al suo locale incendiato

L'appuntamento per il brindisi inaugurale è per il 23 settembre alle 17. "Ci siamo rialzati, è il momento di ricominciare", la frase che anticipa la riapertura. Il Baraka Bistrot a Centocelle riapre i battenti. Il locale di via dei Ciclamini era stato incendiato il 9 novembre scorso dopo una scia di attentati incendiari che aveva già distrutto la libreria La Pecora Elettrica e la Pinseria Cento55. Incendi dolosi che avevano allertato il quartiere e portato in piazza "contro la paura migliaia di persone".

"Siamo pronti a lasciarci alle spalle un periodo difficile", ha scritto sulla pagina Facebook del locale il gestore, Marco Nacchia. "Il colpo è stato duro. Per qualche momento abbiamo anche pensato di mollare tutto, sopraffatti dallo sconforto. Poi però, alzando lo sguardo dalle macerie del barakabistrot, abbiamo visto un intero quartiere al nostro fianco. Centocelle ci ha dato la forza per superare l’amarezza e la delusione, voi, ci avete dato la forza per ripartire, e questo non lo dimenticheremo mai". 
Nacchia aveva già annunciato alla fine del 2019 l'intenzione di riaprire. "Adesso siamo pronti, ci siamo, entusiasti di tirare su la serranda, di accogliervi, di dirvi grazie e di lavorare per chi ama e vive questo fantastico angolo di Roma. Il 23 settembre dalle 17:00 Baraka Bistrot torna a Centocelle. Vi aspettiamo per un brindisi inaugurale, la #birra la offriamo noi", conclude il post ricordando la necessità di utilizzare la mascherina e mantenere le distanze di sicurezza.

Il video: al via i lavori di ristrutturazione del Baraka Bistrot

La notizia è stata commentata dal presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti: "Questa storia va raccontata perché una testimonianza di fiducia. Il Baraka bistrot, infatti, è uno dei locali di Centocelle incendiati dalla criminalità organizzata. Noi come Regione Lazio abbiamo dato una mano. Abbiamo creato un fondo per finanziare la riapertura delle attività commerciali colpite dal crimine organizzato. Sono contento: questo progetto sta dando i suoi frutti". Poi ha continuato: "E' una vittoria delle Istituzioni e della collaborazione tra i gestori coraggiosi e un quartiere straordinario. A loro va il nostro grazie di cuore. Attraverso questa storia voglio rivolgermi a chi subisce ricatti, estorsioni e violenze: lo Stato c'è, denunciate, non vi lasceremo soli. Costruiamo insieme il riscatto civile per far vincere la legalita' a Roma e in Italia".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commenta la consigliera regionale Marta Bonafoni: "Una notizia positiva che conferma la determinazione, più volta dimostrata, della comunità locale nel non voler cedere alla criminalità. Il lavoro della Regione Lazio va proprio in questa direzione: l'affermazione della legalità nella Capitale, attraverso strumenti come il fondo per la riapertura delle attività commerciali colpite dal crimine organizzato ed il lavoro sinergico tra Istituzioni, imprese e cittadinanza. A Marco, gestore del Baraka, auguro in bocca al lupo per questa ripartenza con la consapevolezza che, presto, ci incontreremo di nuovo a Centocelle". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

  • A Roma la stretta anti Covid, Raggi chiede più controlli: nel week end task in campo tra movida e periferie

  • Coronavirus, a Roma 494 casi. Nel Lazio 994 nuovi contagi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento