Domenica, 20 Giugno 2021
Centocelle Centocelle

Centocelle: dopo l'inseguimento arrestato "Rocky Mannaia"

L'uomo, un cinquantenne romano, era il terrore degli automobilisti e delle farmacie della zona: in pochi giorni due auto rubate e tre rapine. Decisive le segnalazioni di alcuni testimoni e le immagini delle telecamere nelle farmacie svaligiate

Era un vero professionista del crimine e agiva in solitario nel quartiere di Centocelle il 50enne romano fermato e arrestato ieri dai Carabinieri nell'ambito del piano di controllo del territorio denominato "Natale sicuro". L'uomo, bloccato al termine di un lungo inseguimento in auto scaturito dal tentativo di eludere un posto di controllo organizzato in via Ramiro Fabiani, era riuscito a terrorizzare automobilisti e farmacisti della zona.

Dopo il fermo, i Carabinieri hanno eseguito gli accertamenti sul suo conto, ricostruendo una fervida carriera criminale: il 50enne, vecchia conoscenza delle forze dell’ordine e sottoposto alla misura cautelare della sorveglianza speciale, negli ultimi tempi aveva rubato due autovetture ad altrettanti automobilisti. Nello specifico, il 14 novembre scorso in via Augusto Lupi, l'uomo aveva fermato una Fiat Panda in mezzo alla strada e dopo aver minacciato con un coltello la conducente, una 49enne romana, si era appropriato dell’utilitaria. Stessa sorte è capitata il 21 novembre scorso ad un 23enne romano, bloccato dal malvivente in Via Policastro e rapinato dell’Alfa 147.

>> GUARDA IL VIDEO <<

Proprio da questa auto gli agenti sono partiti per risalire alle successive rapine:  le caratteristiche della “147”, segnalata da numerosi testimoni quale mezzo utilizzato per la fuga dal rapinatore solitario, hanno messo in relazione l’uomo con le rapine messe a segno il 21 novembre scorso nella farmacia di via dei Platani e il giorno successivo nelle farmacie di via Tor de' Schiavi e di via dei Glicini. Le immagini delle telecamere a circuito chiuso delle farmacie “visitate” hanno fornito un importante contributo, riprendendo le scorribande del malvivente che, armato di coltello e con il volto travisato da una calza, costringeva le vittime a farsi consegnare il denaro.

La perquisizione scattata nella sua abitazione ha permesso ai militari di sequestrare le armi e gli indumenti utilizzati nelle rapine. Ora il 50enne si trova nel carcere di Regina Coeli. Sono in corso ulteriori indagini dei Carabinieri finalizzate a verificare eventuali responsabilità dell’arrestato in merito ad altre rapine.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centocelle: dopo l'inseguimento arrestato "Rocky Mannaia"

RomaToday è in caricamento