rotate-mobile
Centocelle

In via Prenestina come a Venezia: si allaga la sede del V municipio

Acqua alta in strada. Allagati gli spazi della sala consiliare e del bar. Polemiche dall'opposizione: "Non fanno manutenzione, non c'è pulizia, non fanno niente"

Un acquazzone lampo, tipicamente estivo, e la sede municipale di via Prenestina si allaga. Un fiume in piena che in poco tempo si è formato sulla strada, al crocevia con viale Palmiro Togliatti, ha oltrepassato il muretto di cinta di circa 80 centimetri che separa il marciapiede dallo stabile. E ha invaso in pochi minuti l'ex sala consiliare, gli uffici e il bar al piano interrato del V municipio. Sono intervenuti i vigili del fuoco, che hanno subito fatto salire dipendenti e cittadini ai pieni superiori per liberare le stanze da acqua e fango.

Dalle finestre, scene impensabili per nemmeno un'ora di pioggia battente: cassonetti galleggianti e auto impantanate. Una pessima sorpresa per chi aveva lasciato il proprio mezzo parcheggiato sulla via e si è visto costretto a svuotarlo dall'acqua con secchi e stracci. Atac ha dovuto deviare il percorso delle linee 5,14 e 19. "Anche via dei Gordiani è in queste condizioni. E' una vergogna - dichiara Maura Lostia capogruppo del Pd in V municipio - non c'è manutenzione, non c'è pulizia. E' tutto fermo". Commenta anche il consigliere dem Antonio Pietrosanti: "Già il quadrivia con la Togliatti è critico per la strada è in discesa e l'acqua viene convogliata al centro. In più se non vengono liberati i tombini...". 

Ma disagi e vie allagate hanno interessato diverse altre zone di Roma. Soprattutto l'area nord, con traffico congestionato a Labaro, Prima Porta, Grottarossa, Flaminio, Cassia, Nomentana e Salaria.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In via Prenestina come a Venezia: si allaga la sede del V municipio

RomaToday è in caricamento