Centocelle Centocelle / Piazza dei Mirti

Altro che "Spelacchio", a Centocelle arriva l'albero "che pare 'no stendi panni"

Il web si divide sugli addobbi di piazza dei Mirti

L'albero di luci, di giorno e di notte. Foto di A.R e S.Z.

L'oro a "Spelacchio", dal web consacrato ad albero di Natale più triste di Roma, non è in discussione. Certo è che anche l'esemplare realizzato a Centocelle, sempre a detta della rete, potrebbe insidiarne il primo posto sul podio. Non un albero vero ma una riproduzione a forma conica attaccata a un palo della luce, fatto di fili bianchi con appese delle minuscole lampadine. Più una luminaria a forma di abete, che infatti la sera, accesa, migliora. Di giorno invece è un po' più tristanzuola. E anche a questo giro i social network non perdonano. 

Decine e decine i commenti che accompagnano le foto degli addobbi diffuse sul web. Molti criticano duramente l'alberello. "Lo hanno trovato dentro un secchione" commenta Riccardo. "Non posso crederci, vorrei sapere se lo fanno apposta" continua Franco. Per Davide semplicemente una "tristezza infinita". E ancora c'è chi lo paragona a uno "stendipanni", chi a un ombrello senza copertura, "portato via da una folata di vento". Ma c'è chi si schiera in sua difesa: "E' frutto delle risorse dei negozianti, dovremmo essere contenti di averlo". 

Patrizia: "A me l'albero piace e il fatto che sia costato poco di più". E Valentina: "Stiamo davvero giudicando una luminaria (spenta) basandoci su una foto scattata di giorno? Mah...". Già, illuminato è apprezzato da tanti. Ma Alessandro ribatte: "L'albero di natale è tale perchè si veda di giorno e di notte è dovrebbe essere tale non un palo di legno con una fila di lampadine attaccate!!". E ancora Andrea: "Comunque st’albero triste c’è sempre stato negli anni che io me ricordo almeno 3 anni ma poi la gente se more de fame e per quale motivo se dovrebbero spende soldi pe lucette che rimangono 20 giorni e poi finisce tutto pe festeggia che?". Per qualcuno è "meglio de' niente", per qualcun altro "con le luci è carino". E soprattutto "è lo stesso da anni, ringraziamo piuttosto i commercianti". Un altro albero di Natale destinato a dividere i residenti.

Il presidente del V municipio Giovanni Boccuzzi precisa che l'albero di luci non è stato realizzato dal V municipio. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Altro che "Spelacchio", a Centocelle arriva l'albero "che pare 'no stendi panni"

RomaToday è in caricamento