Lunedì, 26 Luglio 2021
Centocelle

"Auguri dal V Municipio a chi non si arrende"

Un bilancio amaro quello tracciato per il 2014 dal comitato Difendiamo Roma, come sempre critico nei confronti della giunta di centrosinistra

La protesta dei commercianti di Tor Pignattara contro il Municipio

Un bilancio amaro quello tracciato per il 2014 dal comitato Difendiamo Roma, come sempre critico nei confronti della giunta di centrosinistra. Ecco il comunicato diffuso da Emiliano e Francesco Corsi del Comitato difendiamo Roma, Francesco Figliomeni del Movimento Civico Cambiare e Sergio Paoletti Presidente del Comitato Inquilini Ater del Quarticciolo.

"Auguri. A chi vuole mandare i propri figli a scuola senza dover rischiare che il tetto crolli alle prime piogge e vuol poter usufruire di un asilo nuovo di zecca ed invece lo ritrova trasformato in un Centro territoriale permanente con annessa scuola per immigrati nel quartiere Collatino,

A chi desidera riavere a casa i nostri marò ed invece si ritrova al Parco Tenuta della Mistica nel quartiere Tor Tre Teste l’evento “ I colori dell’India – musica danza e letteratura indiana”, A chi vuole che i cantieri di Via Alo’ Giovannoli a Tor Pignattara dopo 12 anni si concludano una volta per tutte e si ritrova una moschea nella sala consiliare a Piazza della Marranella,

A chi nel Quarticciolo vuole vedere finiti i lavori della piazza senza dover essere preso a calci e pugni mentre si reca a gettare i rifiuti,

A chi vuol respirare aria a Via Salviati e non fumi tossici e non si arrende ai centri di accoglienza a Tor Sapienza trasformati in una fonte di business,

A chi non vuole morire di freddo nelle case Erp di Villa Gordiani lasciate senza riscaldamento,

A chi non vuole che l’isola pedonale del Pigneto sia trasformata nell’isola dell’illegalità e dello spaccio,

A chi vuole che nelle strade di Centocelle i lampioni siano accesi di notte e non di giorno e i marciapiedi siano utilizzati per camminare e non occupati da venditori abusivi o come parcheggi per auto abbandonate, 

A chi non vuole le discariche a cielo aperto a la Rustica,

A chi non crede nel buonismo del grande Capo Buzzi & Co.  nel quartiere Alessandrino,

A chi non vuole il Presepe trasformato in un “Villaggio Globale” con il minareto e le statuette di donne con il Burka,

Insomma auguri di buon anno dal V Municipio a chi non si arrende". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Auguri dal V Municipio a chi non si arrende"

RomaToday è in caricamento