Martedì, 22 Giugno 2021
Centocelle Collatino / Viale Giovanni Battista Valente

Asilo 'Il Pettirosso', tutti d'accordo: “Apriamo il Nido Prampolini”

Le mamme, gli organi del municipio 7 e le opposizioni convergono sulla soluzione alla situazione del "nido delle formiche". Ora la palla passa all'assessore De Palo

Si è tenuto oggi un infuocato incontro tra le mamme componenti del Comitato di Gestione dell'asilo " Il Pettirosso " di via G.B. Valente, quello delle formiche per intenderci e il municipio Roma 7. In rappresentanza del governo municipale si sono presentati al confronto il presidente Roberto Mastrantonio, gli assessori Moriconi e Galli, la dirigente dell'Uoscs dr.ssa Saracino e dei servizi scolastici dr.ssa Allegrini. Non potevano mancare il dirigente dell'Uot Ing. Di Francesco e l'architetto Follega, chiamati in causa dallo stato in cui versa il primo Asilo Nido pubblico del Municipio 7, struttura che ha superato abbondantemente i 30 anni di età.

Subito all'attacco le mamme componenti del Comitato di Gestione che hanno ribadito con forza le denunce fatte: la presenza delle formiche, un servizio Pediatrico non proprio soddisfacente e un servizio di disinfestazione effettuato con prodotti aventi un odore eccessivamente forte. Le mamme hanno proposto l'utilizzo del vicino Asilo Nido Prampolini costruito ex novo e non ancora attivato per mancanza di personale e per la volontà manifestata dall'Assessore comunale De Palo e che vorrebbe assegnare la struttura ad una gestione privata attraverso un rapporto " a convenzione ".

Durante la discussione sono intervenuti anche il consigliere del municipio 7 Emiliano Corsi Emiliano che è anche genitore di uno dei bimbi frequentanti l'asilo nido e il consigliere Comunale Fabrizio Santori, presidente della Commissione Sicurezza.

Il presidente Mastrantonio si è detto entusiasta della proposta fatta dai componenti del Comitato di gestione in quanto era proprio quella che voleva sottoporre ai genitori, sostenendo che il municipio è in grado di attivare l'Asilo Nido Prampolini in pochissimi giorni. Stessa cosa dicasi della struttura per l'infanzia di via Giorgio Perlasca che presenta la disponibilità di un'aula da dedicare ai bimbi più grandi.

Mastrantonio ha spiegato che l'operazione consentirebbe anche di avviare una fase di ristrutturazione ed ammodernamento dell'asilo Nido Valente senza dover interrompere il servizio, ovviamente operando sul prossimo bilancio comunale.

L'Onorevole Santori, pur continuando a sostenere la tesi di una cattiva gestione della vertenza, cosa peraltro contestata dalla dirigenza amministrativa e tecnica del municipio, si è detto d'accordo all'operazione e pronto a sostenerla nell'interesse dei bambini e dei genitori, dando anche la disponibilità a velocizzare l'iter per l'installazione nella nuova struttura del Nido Prampolini dell'indispensabile impianto di allarme. Quanto sia indispensabile questo strumento lo dice il furto dell'intero impianto termico avvenuto solo dopo pochi giorni della consegna dei locali al Comune da parte dell'impresa costruttrice.

L'altro impegno preso dal presidente Mastrantonio e dai suoi dirigente è quello di completare nelle prossime settimane l'iter per la dotazione della Carta dei Servizi che comprenda anche tutti i riferimenti per i servizi resi da terzi, come ad esempio quello dell'azienda che si occupa di disinfestazioni e derattizzazioni, per la parte dei prodotti usati e della tempistica negli interventi.

Un componente del comitato ha chiesto di conoscere la spesa sostenuta nell'ultimo intervento di manutenzione straordinaria, risalente a circa dieci anni fa. Mastrantonio e il dirigente dell'ufficio tecnico si sono detti disposti ad affiggerlo nella bacheca già nei prossimi giorni.


Domani 7 marzo il municipio inoltrerà la richiesta all'Assessore alla scuola  De Palo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asilo 'Il Pettirosso', tutti d'accordo: “Apriamo il Nido Prampolini”

RomaToday è in caricamento