Giovedì, 29 Luglio 2021
Velletri Piazza Cairoli

Velletri: evitata la chiusura della Volsca Ambiente

Con l'approvazione del decreto di omologa del concordato preventivo da parte della Volsca Ambiente si è evitato il fallimento e la chiusura della società di gestione dei rifiuti gestita dal Comune di Albano e di Velletri

Con il decreto di omologa del concordato preventivo, un atto con cui si trova un accordo con i creditori, presentato dalla Volsca Ambiente si è evitato il fallimento di un'azienda con la conseguente perdita di posti di lavoro e di esperienze e capacità oramai importanti per il tessuto economico produttivo. E' quanto comunicano in una nota congiunta i sindaci di Velletri, Fausto Servadio e di Albano Nicola Marini.

"Il percorso che abbiamo intrapreso in questi anni – ha sostenuto il Sindaco di Velletri, Fausto Servadio – oltre all'omologa ha visto l'Amministrazione comunale dare un preciso indirizzo in merito alla razionalizzazione della spesa e al miglioramento dei servizi. In tal senso il bilancio che sta licenziando l'Azienda costituisce un unicum nella storia della Volsca registrando un andamento positivo". "

"Va dato atto – ha continuato il Sindaco – al Consiglio di Amministrazione di aver recepito in pieno le direttive dell'Amministrazione condividendone gli obiettivi e arricchendo l'azione con idee e soluzioni appropriate. Tale impegno deve essere propedeutico alla fase più difficile che coincide con lo sviluppo territoriale e la riproposizione di una Azienda capace di costruire il futuro della gestione del rifiuto. In tal senso l'obiettivo primario è il sistema di raccolta differenziata porta a porta, la quale riuscita, è vincolata all'avvio della progettazione definitiva dell'impianto di compostaggio sul terreno di proprietà della Società. Quindi in questo momento abbiamo bisogno di stabilità e continuità amministrativa affinché il risultato oggi ottenuto rappresenti la molla motivazionale che è l'unica che possa dare garanzie per il raggiungimento degli obiettivi prefissati".

Anche l'Amministrazione comunale di Albano non è affatto sorpresa dell'omologa avendo creduto e sostenuto con ogni azione il percorso intrapreso, difatti il perseguimento di obiettivi comuni attraverso la condivisione delle scelte mettendo a rete competenze e risorse rimane come uno dei punti determinanti dell'azione politica. 

Il Sindaco di Albano, Nicola Marini ha puntato l'attenzione sul riciclo e riutilizzo dei rifiuti: "sottolineo l'impegno dell'Amministrazione che mi onoro di guidare di focalizzare il segmento del "rinnovabile" attraverso l'intervento della nostra società nel campo della sola impiantistica capace di coniugare rispetto dell'ambiente e riciclo del materiale raccolto. In questo senso diventa urgente ed inderogabile proseguire le azioni per la realizzazione dell'impianto di compostaggio determinante, così come sostiene la Provincia di Roma, per la reale azione di raccolta differenziata nel nostro territorio. In ultimo è mio dovere e la mia convinzione fare un plauso al management dell' Azienda che ha portato avanti un importante processo di risanamento e rilancio societario".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Velletri: evitata la chiusura della Volsca Ambiente

RomaToday è in caricamento