CastelliToday

Velletri: la tenuta che fu di Ugo Tognazzi apre le porte al pubblico

La tenuta di Ugo Tognazzi nelle campagne veliterne apre al pubbico e in un progetto ideato dal figlio Gianmarco vuole far conoscere un lato poco noto del grande attore, la sua passione per la terra e il buon cibo

La Tognazza

Ugo Tognazzi non era solo uno degli attori simbolo del cinema italiano, ma anche un amante della vita in campagna, della buona cucina e del buon vino. Tanto che cinquant'anni fa, questa passione, ben rappresentata dalla sua citazione “Una volta c’era una nonna, una mamma, una campagna, un orto… Ricreiamoli, dipende da noi”, si incarnò in una tenuta nelle campagne veliterne, "La Tognazza" appunto, che oggi apre al pubblico per far rivivere a tutti il clima di convivialità semplice e genuina, tanto caro all'attore.

Su iniziativa del figlio di Ugo Tognazzi, Gianmarco, un anno fa è nata l'associazione Tognazza proprio nella sede della storica tenuta con l'obiettivo di promuovere eventi culturali, artistici e culinari. In occasione del primo anno di attività verrà inaugurata, domenica 13 aprile alle ore 11, una mostra fotografica permanente dedicata ad Ugo Tognazzi e alla sua vita di campagna e all’amore per la cucina, occasione per visitare la tenuta e ammirare i numerosi scatti fotografici che ritraggono l'attore non solo sui set cinematografici, ma anche al lavoro nell'orto e nel suo pollaio. Inoltre Gianmarco Tognazzi allieterà gli ospiti raccontando tanti aneddoti di famiglia, un vero e proprio narratore d'eccezione, nella cornice della degustazione dei vini amati dal padre, famosi per essere proprio i "Vini di Ugo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E' lo stesso Gianmarco che descrive la filosofia del progetto da lui lanciato per trasmettere le passioni di suo padre: "La Tognazza nasce dalla fantasia e dalla passione per il cibo, quello vero, di mio padre Ugo. Un cuoco prestato al cinema, oserei dire, vista la passione smisurata per i fornelli e per la campagna. Amo definirla come una filosofia di vita piuttosto che un brand, in cui si combinano amicizia, arte, passione e cibo. Abbiamo voluto dar vita, con il cuore, a una realtà gastronomica che ricerca e sceglie solo il meglio del made in Italy: prodotti di alta qualità che sono l’eccellenza della tavola”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Elezioni comunali 2021: Federico Lobuono si candida a sindaco di Roma

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

  • Coronavirus Roma, studenti positivi a Nuovo Salario e Acilia. Sanificato plesso a Tor de' Schiavi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento