Sabato, 12 Giugno 2021
Velletri Via degli Orti Ginnetti

Al Tg2 un caso di buona sanità al pronto soccorso di Velletri

Non solo malasanità nei pronto soccorsi italiani, ma anche buoni esempi di efficienza come il racconto di una mamma di Velletri. Per Bruno Astorre questi esempi mettono in luce l'efficienza degli ospedali dei Castelli Romani

"Al pronto soccorso di Velletri ho visto una situazione da ospedale da campo militare: medici e infermieri che cercavano di fare di tutto e di più in poco tempo, fax telefonate con tanti altri pazienti da assistere"

Inzia così il racconto di una mamma che ha voluto raccontare ai microfoni del TG2 un esempio di buona sanità nonostante le tante difficoltà a Velletri, dove al pronto soccorso dell'ospedale civico Colombo  tre giorni fa suo figlio è stato salvato  da una grave crisi convulsiva. Nonostante il personale ridotto e le carenze strutturali in due ore è stato trovato un posto letto in un ospedale specializzato di Roma.

"Hanno salvato la vita a mio figlio, sono stati professionali e competenti e hanno fatto molto di più. Sono stati molto scrupolosi - così la mamma si rivolge ai medici del pronto soccorso veliterno - Un paziente va assistito perché un paziente che viene curato significa meno sovraccarico di lavoro per la stessa sanità. Se mio figlio viene curato bene oggi tra una settimana non sto di nuovo al pronto soccorso per farmi aiutare di nuovo. E' importante che le persone vengano curate sempe e al momento".

Ricoridiamo che sono tre i pronto soccorsi attualmente attivi oltre a Velletri, abbiamo Albano e Frascati che dovrebbe lasciare il posto al pronto soccorso di Marino nonostante i pronunciamenti del Tar e i lavori dell'ospedale marinese ancora in alto mare. A Velletri tanti anche i tagli nei reparti e solo la prossima settimana riaprirà il reparto di ostetricia.

Dopo il servizio del Tg2 Bruno Astorre, vice presidente del Consiglio Regionale e consigliere del Partito Democratico, è intervenuto mettendo in luce i segnali di efficienza nei Castelli Romani nonostante tagli e difficoltà "Nel dilagare delle notizie sulla malasanità nel Lazio, rischiano di passare inosservati i servizi sui Tg nazionali nei quali si parla dell’efficienza degli ospedali dei Castelli Romani. I pronto soccorso di Frascati, Albano e Velletri sono presidi essenziali del sistema sanitario locale e la loro funzionalità, unita alla professionalità dei medici e di tutto il personale, ne fanno un punto nevralgico per l’assistenza nel territorio".

"Anche per questo, insieme ad altri colleghi del Pd, mi sono battuto fin dal primo momento contro il decreto 80 del Commissario ad acta Renata Polverini che prevedeva, tra l’altro, la chiusura del Pronto Soccorso di Frascati. Vederne ora riconosciuta l’efficienza anche sui principali Tg nazionali conferma la mia già radicata convinzione.  Mi auguro che ora si scelga di salvaguardare e potenziare la rete assistenziale di questo territorio, anche attraverso la realizzazione del Policlinico dei Castelli, come di altri della provincia", ha concluso Astorre. .

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Tg2 un caso di buona sanità al pronto soccorso di Velletri

RomaToday è in caricamento