Velletri Piazza Giovanni Falcone

Velletri: condannati per strupro e i parenti devastano il tribunale

Botte, sedie rotte e aggressioni dopo la lettura della sentenza di condanna di tre imputati per un processo per stupro: è successo ieri sera nel tribunale di Velletri da parte dei parenti degli imputati

Il tribunale di Velletri

Era l'aprile del 2010 a Torvajanica sul litorale romano quando una giovane di sedici anni accusò tre giovani di averla violentata. Ieri a Velletri si è svolto il processo che ha visto condannati a otto anni e sei mesi i tre stupratori. Questa condanna non è andata proprio giù ai parenti dei condannati presenti in aula (una ventina tra parenti e amici) e alla lettura della sentenza sono andati in escandescenza scagliandosi contro le forze dell'ordine.

Sì è così generata una maxi rissa tra i parenti dei condannati, la polizia, i carabinieri e i funzionari della questura: sedie rotte, vetri infranti e diversi agenti feriti e portati al pronto soccorso.

I violenti famigliari degli imputati sono stati così a loro volta arrestati con l'accusa di sequestro di persona, danneggiamento, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Velletri: condannati per strupro e i parenti devastano il tribunale

RomaToday è in caricamento