Giovedì, 29 Luglio 2021
Velletri

Rapine ai Castelli: sventato colpo al Todis di Velletri

I due rapinatori, due fratelli, cercavano di far esplodere la cassa continua del supermercato di Velletri. Ad aspettarli un auto con un complice con cui i Carabinieri hanno dato vita ad un inseguimento

Due fratelli ed il loro complice sono stati arrestati dai Carabinieri per una tentata rapina alla cassa continua del supermercato Todis di Velletri. I militari hanno raccontato di aver notato un auto a fari spenti davanti allo sportello del supermercato. Dentro un uomo che aspettava i due rapinatori che stavano provando a far saltare la cassa continua.

Alla vista dei carabinieri i tre sono fuggiti in macchina verso Lariano. Dopo qualche chilometro, la loro auto ha perso aderenza, a causa del manto stradale viscido, terminando in una scarpata. Dopo il violento schianto hanno ritentato la fuga. Due di loro sono stati raggiunti ed arrestati, mentre il terzo complice è riuscito a far perdere le proprie tracce.

I malviventi hanno utilizzato un auto rubata la sera precedente. All'interno sono stati rinvenuti attrezzi da scasso, fiamme ossidriche e bombole di gas. I due fratelli di circa 30 anni, della zona di Rocca di Papa, sono stati arrestati con l'accusa di tentato furto aggravato, ricettazione, resistenza a pubblico ufficiale.

Il terzo è ancora ricercato. Sono in corso ulteriori accertamenti per verificare se i tre siano responsabili anche di altri episodi analoghi che si sono verificati nell'ultimo periodo nella zona dei Castelli Romani.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapine ai Castelli: sventato colpo al Todis di Velletri

RomaToday è in caricamento