Giovedì, 29 Luglio 2021
Velletri Esquilino

Ragazzo marocchino picchiato sul treno Roma-Velletri

E' successo domenica pomeriggio tra l'indifferenza dei passeggeri. Il sedicenne è stato derubato del suo cellulare, di una collanina e di un braccialetto. Gli aggressori, tre stranieri, sono stati arrestati mentre fuggivano sui binari

Picchiato e derubato a bordo del treno Velletri – Roma. E' successo ad un ragazzo di origine marocchina di 16 anni. L'episodio è avvenuto domenica pomeriggio, con il convoglio pieno di passeggeri che tra l'indifferenza generale hanno lasciato che l'episodio di bullismo venisse perpetrato.

La vittima, nata e cresciuta a Velletri, appena sceso alla stazione ferroviaria di Termini ha raccontato tutto alla polizia ferroviaria che immediatamente si è messa a dare la caccia ai tre aggressori che tentavano di fuggire attraverso i binari.

I tre aggressori, tre stranieri (un moldavo, un romeno e un marocchino), sono stati arrestati. La vittima ha raccontato anche di essere stato derubato del suo cellulare, di una collanina e di un braccialetto tra l'indifferenza degli altri passeggeri. Alcuni agenti sono quindi saliti sul treno fermo in stazione mentre i tre bulli tentavano di fuggire sui binari. Sono stati bloccati poco dopo.

I tre sono stati arrestati con l'accusa di lesioni mentre il ragazzo è stato accompagnato al policlinico Umberto I.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzo marocchino picchiato sul treno Roma-Velletri

RomaToday è in caricamento