Velletri

Materiale edile sui binari: paura sul Roma - Velletri

Ancora un atto teppistico tra le stazioni Casilina e Capannelle. La motrice del treno è rimasta danneggiata, il viaggio interrotto e per tornare a casa i passeggeri hanno impiegato più di tre ore

Ancora paura sul treno Roma – Velletri. Dopo l'episodio di una decina di giorni fa, in cui dei sassi furono lanciati contro il convoglio ferendo lievemente una passeggera, nel pomeriggio di sabato del materiale edile sui binari ha gettato nel panico i cinquanta passeggeri, creando non pochi disagi per il ritorno a casa.

Il tratto interessato, come nel caso del lancio dei sassi, è ancora quello tra la stazione Casilina e quella di Capanelle. Secondo le testimonianze dei passeggeri, dopo una decina di minuti dalla partenza da Termini, si è avvertito un sobbalzo piuttosto lungo, dopo del quale il treno ha interrotto la propria corsa.

"L'inconveniente”, spiega una nota di Trenitalia, “è stato causato da un cumulo di materiale edile lasciato sui binari che ha provocato il guasto del convoglio e il conseguente stop. I passeggeri a bordo del treno sono stati riportati nella stazione Casilina da un locomotore di soccorso".

Il materiale sui binari ha infatti danneggiato la motrice, rendendo impossibile la ripartenza del treno. Per i passeggeri è iniziata in quel momento un'odissea, trasformando un viaggio di poco più di mezz'ora, in tre ore di disagio. Solo alle 21.15 infatti i passeggeri sono riusciti ad arrivare a Velletri, un'ora prima del treno danneggiato.

Sull'episodio indaga la polizia ferroviaria che pensa si tratti dell'ennesimo atto teppistico.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Materiale edile sui binari: paura sul Roma - Velletri

RomaToday è in caricamento