rotate-mobile
Velletri Velletri / Via Troncavia

Velletri, il Presidente Volsca: "La nostra azienda è sana e virtuosa"

Parla il Presidente della Volsca Ambiente Piero Guidaldi, l'azienda partecipata dai comuni di Albano e Velletri su cui si sono accesi i riflettori della stampa a seguito di un'inchiesta giudiziaria che ha scosso la politica albanense

Piero Guidaldi  di professione fa l'avvocato e da otto anni è il Presidente della Volsca Ambiente e Servizi, società partecipata dai Comuni di Velletri, Albano Laziale, Lariano, e Anzio che nelle ultime settimane è stata sotto i riflettori, seppur indirettamente, per un'inchiesta giudiziaria che ha scosso la politica di Albano in merito a possibili promesse di assunzioni che avrebbero potuto influire sul risultato elettorale. Lo abbiamo contattato per capire come sta lavorando la società e che reazioni ci sono state dopo le notizie apparse sui giornali locali.

Presidente Guidaldi, l'azienda come ha reagito alla notizia dell'inchiesta di Albano, che vede come unico indagato un consigliere comunale di Albano, in merito a presunte promesse di assunzioni proprio alla Volsca Ambiente con l'intento di condizionare il risultato delle recenti  elezioni amministrative?

Voglio chiarire che la Volsca Ambiente non è coinvolta né direttamente e né indirettamente nelle indagini. La nostra reazione è stata quindi distaccata, ci è stato richiesto di fornire una serie di documenti che abbiamo agevolmente consegnato, grazie anche al protocollo informatico che utilizziamo. Non siamo coinvolti in nulla.

Per fugare i dubbi, come avvengono le procedure di selezione del personale della Volsca Ambiente?

Non svolgiamo direttamente la selezione, ma ci affidiamo all'agenzia di lavoro interinale che ha vinto il bando di gara europeo che effettuiamo ogni anno. Possiamo richiedere alcune caratteristiche per la selezione, per esempio se ci serve un guidatore dei mezzi, deve avere la patente adeguata. La nostra richiesta non è mai nominativa, noi chiediamo un servizio e chiediamo efficienza da parte del personale. Se non lavora bene, il rapporto con la nostra azienda finisce.

La nostra azienda ha un dipendente ogni  800 abitanti e per l'ampliamento della raccolta differenziata porta a porta a Velletri e Albano abbiamo assunto tra le 6 e le 7 unità di personale. Ricordiamo che con il servizio porta a porta si liberano risorse dal conferimento in discarica che vengono spostate sul personale, che lavora tutti i giorni anche nei festivi.

Affermare che la Volsca Ambiente abbia assunto 40 persone, come emerso dalla stampa nelle ultime settimane, è un errore in fatto. Non si parla in nessun atto ufficiale di assunzioni, semmai di "promessa di assunzione".

Avete pensato a specifiche azioni per tutelare l'azienda e la sua immagine?

Certamente abbiamo ipotizzato di procedere a una richiesta per danni all'immagine. In situazioni come questa, non si danneggia l'azienda, ma si colpiscono i cittadini a cui l'azienda di fatto appartiene, prima ancora dei sindaci. C'è troppa confusione sulla vicenda e chi si è reso responsabile di tutto questo deve rendersi conto del danno arrecato. Ci sono anche i singoli che sono stati coinvolti e attaccati che decideranno di procedere per vie singole.

Negli ultimi mesi avete esteso il servizio di porta a porta a Velletri e Albano. Come sta procedendo il lavoro e come stanno reagendo i cittadini?

Stiamo facendo tesoro delle esperienze acquisite nei due comuni e stiamo cercando di portare le buone pratiche in entrambi i territori comunali. A Velletri entro fine dell'anno copriremo il 90% del territorio, ad Albano siamo già al 50%. Adottiamo modalità di servizio per cui diamo il giusto tempo ai cittadini di abituarsi al porta a porta visto che ognugno di loro ha esigenze diverse a cui noi dobbiamo far fronte e il nostro impegno è quello di risolvere ogni problematica. Nel complesso i cittadini rispondono bene al nuovo servizio di raccolta dei rifiuti.

Negli otto anni che sono alla guida alla Volsca, siamo riusciti a fare di questa società una delle poche pubbliche in attivo con una gestione virtuosa del proprio patrimonio, come attestato dal piano Cottarelli sulla revisione della spesa pubblica. Si può avere una buona gestione anche delle società pubbliche, un bene questo che i cittadini devono difendere. Noi effettuiamo continui controlli sulla nostra spesa, tanto da ricevere apprezzamenti per il nostro lavoro anche dalle forze dell'ordine. Il pubblico può essere gestito in modo funzionale alla pari del privato e quando si lavora in questo modo tutto funziona meglio. Le nostro scelte devono essere rigorose e lavorando con soldi pubblici e dei cittadini questi meritano rispettano.

La nostra gestione è trasparente, tutti e soprattutto i cittadini devono constatare di persona il nostro lavoro, anzi devono verificare se nel futuro la gestione non sia più così corretta. La Volsca è una società virtuosa per fare questo serve buon senso, buona volontà e persone oneste.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Velletri, il Presidente Volsca: "La nostra azienda è sana e virtuosa"

RomaToday è in caricamento