Velletri Viale dei Volsci

Velletri: arriva un circo con elefanti e ippopotami, ma il regolamento comunale lo vieta

Indignazione sulla rete per l'arrivo a Velletri di un circo con animali. Postate su facebook le foto di un elefante e di un ippopotamo incatenati e in un recinto

L'elefante del circo stanziato a Velletri

Nel 2012 il Comune di Velletri fu uno dei primi comuni della Provincia di Roma ad adottare un regolamento comunale che vietasse l'arrivo di carovane circensi sul territorio comunale che prevedessero l'utilizzo durante gli spettacoli di animali.

Nonostante il regolamento, annualmente sul territorio veliterno arrivano circhi con animali, L'ultimo caso a destare scalpore sulla rete è di questi giorni, per la carovana stanziata a Viale dei Volsci: gli utenti hanno fotografato l'elefante e l'ippopotamo utilizzati durante gli spettacoli, legati con delle catene e ben visibili dalle automobili che passano sulla circonvallazione.

"Vorrei segnalare una cosa davvero dolorosa. Sono passata da poco per la circonvallazione e ho visto che hanno montato il circo. Tra i vari scempi, c'è un elefante tenuto legato fuori, sulla strada. È chiaramente vecchio, intontito. A parte lo smog e i rumori delle macchine, ma l'umiliazione di stare in vetrina in quel modo. Non possiamo fare niente?", scrive una cittadina sul gruppo Facebook, miglioriamo Velletri.

"Posso chiedere una cosa? Ma il circo a Velletri, chi lo ha mai chiesto? Perchè devo passare con la macchina nella zona in cui è situato e trovarmi animali malconci in recinti di 3 metri sotto al sole? Ma come fa la gente ad andarci?", si chiede un altro veliterno".

"E ancora mi parlate di circo? E' bello vedere animali soffrire ingiustamente? - scrive un'altra utente postando un video che ritrare l'ippopotamo usato per gli spettacoli - Iniziato voi a stare in una gabbia, poi ne riparliamo di quanto è bello il circo!".

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Velletri: arriva un circo con elefanti e ippopotami, ma il regolamento comunale lo vieta

RomaToday è in caricamento