Velletri

Velletri: per il San Raffaele è arrivato il momento della chiusura definitiva

Nonostante le promesse di una rivalutazione della situazione del San Raffaele di Velletri oggi scadono i termini per la chiusura definitiva, i pazienti trasferiti altrove in altre strutture così come i lavoratori

Il San Raffaele di Velletri

I lavoratori e operatori del San Raffaele di Velletri ci speravano fino all'ultimo: un nuovo sopralluogo della commissione tecnica regionale per ripensare alla chiusura della clinica veliterna dell'ex gruppo Angelucci. Invece speranze vane, oggi 15 dicembre data della scadenza per la chiusura definitiva sono stati predisposti dalla Asl i  trasferimenti dei pazienti in altre strutture ancora funzionanti.

Una chiusura quella del San Raffaele che pesa come un macigno visto la situazione al limite della sanità di Velletri dove anche l'ospedale civico sta subendo drastici ridimensionamenti.

Carlo Meola, uno dei lavoratori che ha guidato le proteste dei lavoratori sul gruppo facebook del San Raffaele, commenta amareggiato la situazione sua e dei suoi colleghi: "Non sono servite le migliaia di cittadini e lavoratori che hanno manifestato per mantenere aperta la struttura né le mozioni approvate all'unanimità dal consiglio comunale:  per la Regione Velletri deve morire e basta!".

La situazione dei lavoratori inoltre è ancora complicata e precaria: sono stati dislocati in strutture non raggiungibili con i mezzi pubblici, i precari rimasti senza lavoro insieme a quelli dell'indotto, ancora stipendi in forse e dubbi sugli stipendi futuri, insomma nonostante gli accordi sindacali per i lavoratori del San Raffaele non sarà un natale sereno.

 

 

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Velletri: per il San Raffaele è arrivato il momento della chiusura definitiva

RomaToday è in caricamento