CastelliToday

Velletri: crisi idrica, l'assessore Andreozzi si sfoga su Facebook

E' un lungo post quello dell'assessore Sergio Andreozzi che in un fine settimana fatto di disagi idrici per la città di Velletri ha sfogato la sua frustrazione di amministratore

Le autobotti Acea in funzione a Velletri

E' un lungo post di sfogo quello che l'assessore veliterno Sergio Andreozzi, delegato ai rapporti con Acea, ha pubblicato sulla sua pagina istituzionale dei social network a seguito dell'ennesimo fine settimana di disagi per centinaia di cittadini costretti a restare per giorni senz'acqua dove un guasto alla pompa sommersa della zona del Campo Sportivo ha aggravato la situazione.

"Assistere impotenti a quanto sta accadendo in città riguardo la drammatica situazione idrica vi garantisco è assai deprimente - scrive l'assessore - Svegli dall'alba per essere aggiornati in tempo reale sulla situazione che seppur risolta (con ritardi che dovranno essere giustificati) nella lavorazione, non ha prodotto per oggi i risultati sperati con conseguenti continui ed aggravati disagi per tutta la popolazione del centro storico. Sono quindi partite, nonostante la giornata festiva, telefonate e missive verso enti decisionali".

"E' stato dapprima avvisato l'ufficio del prefetto di Roma per eventuali azioni di supporto anche con militari e poi il responsabile della Segreteria Tecnica Operativa al quale, oltre ad essere stato evidenziato lo stato di crisi che attanaglia la nostra città dai primi di giugno, e l'azione superficiale ed insufficiente del gestore per quanto riguarda la risoluzione dei problemi, è stata richiesta un'urgente conferenza dei sindaci dei 102 comuni dell'Ato nella quale discutere di Acea e della sua inefficace organizzazione nel gestire il servizio".

Andreozzi lancia una frecciata alla gestione privata dell'acqua che non riesce a garantire l'erogazione quotidiana, a fronte di grandi capacità di investimento: "Una preghiera di collaborazione la rivolgiamo quindi al presidente della conferenza e dell'area metropolitana, Sindaco di Roma e maggior azionista di Acea, dottoressa Virginia Raggi, già chiamata a raccolta sul tema in altre circostanze e con riscontro totalmente assente da circa un anno. Stavolta sarà il caso di discutere a lungo sul sistema organizzativo di Acea, di quel sistema denominato stile Firenze che ha determinato uno scollamento netto tra cittadini e gestore, e soprattutto ha peggiorato la qualità del servizio,di per se già insufficiente, di risoluzione dei problemi tecnici a causa di una assoluta mancanza di monitoraggio e sorveglianza del territorio, nonché di programmazione e prevenzione. praticamente ci troviamo di fronte ad un'azienda molto capace di progettare e realizzare grandi opere ma assolutamente inadeguata nel gestire il quotidiano".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La montagna vicino Roma: 5 escursioni a due passi dalla Città eterna

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Saldi, a Roma e nel Lazio si parte un mese prima: lo shopping natalizio sarà all'insegna degli sconti

Torna su
RomaToday è in caricamento