Velletri Velletri / Via Monte Artemisio

Parco dei Castelli Romani: abbattute le altane abusive dei bracconieri nei boschi veliterni

I Guardiaparco dei Castelli Romani hanno smantellato le strutture abusive nascoste nel fogliame del bosco e utilizzate per la caccia di frodo

Guardiaparco in azione nei boschi del territorio di Velletri dove sono state smantellate due altane (delle piattaforme rialzate dal terreno) abusive, nascoste fra gli alberi e le sterpaglie, probabilmente utilizzate dai bracconieri in attesa della fauna selvatica.

Le strutture, utilizzate per la caccia di frodo, sono state rinvenute dai Guardiaparco del Parco regionale dei Castelli Romani  nel corso della quotidiana attività di vigilanza del territorio. Le altane sono state smontate, i materiali di risulta sono stati opportunamente smaltiti.

"Su tutto il territorio protetto proseguiranno le azioni di contrasto al bracconaggio - si legge in una nota di stampa del Parco dei Castelli Romani - con recupero di lacci e strutture, come queste, utilizzate per catturare la fauna selvatica".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco dei Castelli Romani: abbattute le altane abusive dei bracconieri nei boschi veliterni

RomaToday è in caricamento