Martedì, 22 Giugno 2021
Castelli

Terremoto nei Castelli Romani: la scossa più forte degli ultimi dieci anni

Monte Compatri e tutti i Castelli Romani hanno tremato questo pomeriggio come non mai negli ultimi dieci anni. Il sisma dovuto ai movimenti geofisica del vulcano laziale

Il sisma rilevato dal sismografo di Tivoli

A tremare questo pomeriggio sono stati tutti i Castelli Romani e in modo particolare Monte Compatri dove vi è stato l'epicentro più precisamente posizionato nei quartieri di Laghetto e Pantano.

La scossa se a Roma si è avvertita a seconda dei quartieri in modo diverso, nei Castelli Romani si è sentita distintamente fino a Velletri e soprattutto da far notare che la magnitudo 3.5 è la più forte registrata da oltre dieci anni, come spiegato da MeteoCastelli che monitora costantemente il territorio sia da un punto di vista sismologico che metereologico.

L'area interessata dal sisma si trova nel complesso più ampio del Vulcano Laziale e proprio a Monte Compatri si trova una bocca del vulcano che però è inattiva. Da mettere in evidenza che i terremoti dell'area dei Castelli Romani sono per lo più legati all'area vulcanica e non a fenomeni di orogenesi e movimenti di placche come accaduto a L'Aquila o di recente in Emilia Romagna.

I Castelli Romani ricordano due sciami sismici di notevole intensità: quello del 1981 che segue di pochi mesi il terremoto dell'Irpinia le cui scosse non superano i 3.1 della scala Richter, poi le scosse del 1987 che raggiungono un picco di gradi 3.7. Per questi due sciami sismici la superficialità delle scosse creò molti danni alle costruzioni e sono nella memoria di molti le tendopoli e gli sfollati che purtroppo in molti paesi hanno trovato sistemazione solo dopo quasi venti anni e  in altri casi rimangono ancora nelle abitazioni provvisorie. Negli anni Novanta l'attività sismica è sempre stata di lieve entità ed è collegata a fenomeni vulcanici secondari come tra il 1999 e il 2000 all'aumento dell'esalazione di gas radon a Marino che ha provocato la moria di molti capi di bestiame e un agricoltore come vittima.

Terremoto a Roma 9 luglio 2012

INGV: "A Roma rischio di una scossa forte"

Nella provincia di Roma di recente la scossa più forte rilevata che però non riguarda i Castelli Romani in senso stretto ha riguardato nel 2008 il comune di Ciampino con una scossa di 3.8 gradi Richter.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto nei Castelli Romani: la scossa più forte degli ultimi dieci anni

RomaToday è in caricamento