CastelliToday

Palozzi sul Divino Amore: "Abbiamo salvato Marino dallo scempio industriale"

Il sindaco di Marino Adriano Paolozzi interviene dopo il voto sull'urbanizzazione del Divino Amore votata in consiglio comunale e dice: "Abbiamo salvato quel territorio dallo scempio di 2 milioni di metri cubi di zona industriale"

Il sindaco di Marino Adriano Palozzi

Nella giornata di ieri il Consiglio comunale di Marino ha approvato il piano di urbanizzazione della zona del Divino Amore, facente parte del protocollo d’intesa sottoscritto dalla Polverini e dal sindaco Palozzi.

Se  è vero che nell'area veranno realizzati circa 895mila metri cubi di edilizia residenziale e commerciale come denunciato da Legambiente, queste secondo l'amministrazione comunale saranno realizzati con le più moderne tecniche ecocompatibili.

I partiti di opposizione hanno abbandonato l'aula dopo la votazione del primo punto all'ordine del giorno, mentre il confronto si è fatto acceso con quelli rimasti in aula in particolare i consiglieri Ambrogiani, Onorati e Tammaro.

“Il nostro protocollo d’intesa con la Regione per lo sviluppo dell’area del Divino Amore – ha commentato il sindaco Palozzi a latere della votazione – rappresenta uno strumento di salvaguardia rispetto a un Piano Regolatore, approvato dall’allora giunta Onorati, che faceva scempio di quel territorio”.

“Il piano di interventi che vedrà luce ora – ha proseguito il sindaco Palozzi -  a fronte dei 2 milioni di metri cubi previsti nel Prg, recupererà ben sessantuno ettari di verde e parchi, favorirà la viabilità di Santa Maria delle Mole e Frattocchie, integrando ulteriormente le due comunità e rappresenterà il fiore all’occhiello del nostro territorio che si dimostrerà così capace di crescere in maniera consapevole, sostenibile e rispettosa della tradizione di una grande area a ridosso del parco dell’Appia Antica”.

Intanto in Regione i consiglieri regionali Nieri e Zaratti di Sel, Peduzzi e Nobile per la Federazione della Sinistra, e Colagrossi, Bucci e Rodano per IdV, hanno firmato e presentato la proposta di legge per l’allargamento del Parco dell’Appia Antica.

"Un passo importante per riiniziare un cammino che vada incontro alle esigenze dei cittadini verso la salvaguardia di una porzione importante del territorio di Marino. Una vasta zona caratterizzata dall’alto valore storico-archeologico, che non puo’ e non deve essere oggetto di speculazione edilizia, ma che deve essere considerata come un polmone verde ed una risorsa non da consumare bensì da valorizzare turisticamente", riferiscono i circoli locali di Marino in merito all'iniziativa dei consiglieri regionali.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

Torna su
RomaToday è in caricamento