CastelliToday

Marino: Sandro Caracci critica il servizio potature

Il noto esponente dell'opposizione marinese Sandro Caracci, in una nota di stampa, critica il servizio del comune affidato alla Multiservizi per quanto riguarda le potature, considerate arbitrarie

"Prendo a prestito una delle frasi più comuni alle quali si ricorre in certi tristi momenti per rivolgere un appello alla Multiservizi dei Castelli di Marino S.p.A., affinché svolga con più diligenza la manutenzione del verde nella nostra città: per la Multiservizi non (solo) fiori, ma opere di (fatte) bene" afferma con ironia Sandro Caracci, noto esponente dell'opposizione marinese.

L’Amministrazione comunale, infatti, ha affidato alla Multiservizi, la società municipalizzata locale,  il servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria del verde pubblico sull’intero territorio comunale, a far data dal 5 agosto 2009, per un importo che solo per l’ anno 2010 ammonta a ben 180.000,00 euro, IVA compresa.

La critica di Sandro Caracci si basa soprattutto su alcune potatore non controllate nel mese di agosto che hanno coinvolto alcune ville comunali: "Se si eccettuano le fioriture stagionali, apparse nelle principali vie di Marino - spiega Caracci- in concomitanza della festa patronale di San Barnaba, solo in questi ultimi giorni la nostra città è oggetto di un vero e proprio intervento di manutenzione del verde con il taglio di erbe nelle aiuole e la potatura di alberi. Per la verità in pieno agosto abbiamo già assistito alla “potatura” e al taglio radicale di numerose piante già esistenti nel comprensorio di Villa Desideri; un’opera dissennata per la tempistica ed il modo in cui è stata effettuata, che si aggiunge ai danni apportati nel quartiere con il rifacimento di alcuni tratti di marciapiedi, nel corso del quale numerosi arbusti di Oleandro sono stati espiantat!i.

Caracci vuole accertarsi dei contratti di servizio della multiservizi e di diversi appalti firmati dal comune per servizi analoghi per la cura del verde: "Sarebbe utile conoscere, cosa che farò richiedendo il capitolato che disciplina i rapporti tra il Comune di Marino e la sua Multiservizi, quali siano esattamente i servizi affidati in questo campo alla società dal momento che non appare certo migliorata la qualità della manutenzione del verde nel nostro territorio, nonostante il fatto che molti parchi siano curati direttamente dai Comitati di quartiere, dietro erogazione di un esiguo contributo del Comune".

"D’altra parte il comportamento dell’Amministrazione di Palozzi - continua la nota- anche in questo campo, non è per niente lineare. Se da una parte affida alla Multiservizi il servizio triennale di manutenzione ordinaria e straordinaria del verde pubblico, dall’altra continua a sfornare determinazioni dirigenziali affidando, ad altri soggetti esterni alla Multiservizi, lavori vari per:  interventi di inaffiamento aree verdi comunali di Marino e frazioni (Det. 188/2010 per un importo di € 13.500,00),  lavori di manutenzione straordinaria aree verdi (Det. 197/2010 per un importo di € 7.982,52), lavori di manutenzione straordinaria parchi e giardini comunali, potature alberature esistenti (Det. 149/2010 per un importo di € 22.274,58), interventi di manutenzione ordinaria parchi e giardini comunali (Det. 192/2010 per un importo di € 14.871,83) e così via".

Caracci si appella in ultimo sia all'amministrazione comunale che alla multiservizi per una pianificazione della cura del verde: "Alla coalizione di centrodestra di Palazzo Colonna, che in questi giorni sui manifesti si autodefinisce del “fare”, vorrei consigliare di fare chiarezza sulla giungla di affidamenti posti in essere anche in questo settore. Alla Multiservizi più che un consiglio una preghiera: le piante non vanno potate quando si hanno gli operai a disposizione o perché c’è la Sagra dell’Uva, tanto per dare l’idea di una città più ordinata, ma programmando i lavori in funzione della loro minore attività vegetativa; solo così sarà possibile salvaguardarne l’integrità fisica e la longevità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Zona arancione, cosa si può fare e cosa no a Roma e nel Lazio dal 17 gennaio

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Chi è Manolo Gambini il detenuto evaso da Rebibbia dopo aver scavalcato la recinzione

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

Torna su
RomaToday è in caricamento