CastelliToday

Riaffiora l'oro di Italia 90: parola ai cittadini sull'utilizzo di 50 lingottini ritrovati in una cassetta di sicurezza

I preziosi erano destinati allo staff tecnico ed ai rappresentati della FIGC delle "Notti Magiche"

L'oro di Italia 90 ritrovato a Marino

Parola ai cittadini. Questa la decisione del Sindaco M5s di Marino Carlo Colizza dopo il ritrovamento in una cassetta di sicurezza di 25 lingottini d'oro commemorativi dei mondiali di Italia 90. A raccontare l'accaduto lo stesso Primo Cittadino del Comune dei Castelli Romani che ha invitato gli abitanti a decidere sul futuro del tesoretto delle "Notti Magiche" italiane.  

"30 anni orsono, la Nazionale Italiana di calcio era ospite della nostra Città, i giocatori e lo staff dimoravano all'Hotel Helio Cabala e si allenavano allo Stadio Comunale (oggi Domenico Fiore). L'allora Sindaco, Giulio Santarelli, per omaggiare i graditi ospiti fece realizzare dei lingottini d'oro destinati anche allo staff tecnico ed ai rappresentati della F.I.G.C - scrivono dal Comune di Marino -. Invitati a Palazzo Colonna per ritirarli l'allora CT non diede la disponibilità ed i preziosi furono depositati e conservati in una cassetta di sicurezza presso l'allora Banca di Credito Cooperativo San Barnaba di Marino (oggi BCC dei Colli Albani).

"L'episodio è caduto nell'oblio così come l'esistenza dei preziosi che sono rimasti conservati nel caveau della nostra Tesoreria, fino a quando, in occasione della premiazione di Giancarlo De Sisti il D.R. del Tuscolo Fabio Polli mi ha raccontato questa incredibile storia. Pochi giorni fa - prosegue il Sindaco Colizza - ho partecipato all'inaugurazione della filiale della BCC di Santa Maria delle Mole ed ho chiesto al Presidente se il Comune avesse intestata una cassetta di sicurezza ricevendo risposta positiva".

"Abbiamo così avuto accesso al suo prezioso contenuto, 50 lingottini da 25 grammi di oro con incisioni recanti la data di conio. In totale i premi consistono in 1,250 chili di oro con un grado di purezza di 750/1000. Dopo 30 anni la Città deve deciderne il destino, se richiamare i protagonisti dei mondiali o monetizzare il valore ed utilizzarlo per l’arredo urbano, per un progetto di recupero dei nostri monumenti o per un fondo per le imprese".

"Saranno i cittadini a decidere cosa fare con l'oro dei mondiali - conclude Colizza - perchè le risorse pubbliche appartengono ad essi".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento