Marino Corso Vittoria Colonna

Adolfo Tammaro: "Per Marino sogno una rivoluzione democratica"

Consigliere comunale uscente si è da sempre battuto nelle battaglie per la tutela della salute e dell'ambiente. Grillino ante-litteram si presenta per la seconda volta candidato sindaco di Marino

Adolfo Tammaro candidato sindaco di Marino

Adolfo Tammaro riprova per la seconda volta a diventare primo cittadino di Marino, già tre anni fa si candidò con il Movimento per il Cambiamento e fu la vera novità delle elezioni amministrative del 2011. Forte delle battaglie portate avanti in Consiglio Comunale tenta di conquistare la fiducia degli elettori puntando sui temi della tutela dell'ambiente e della salute.

Candidato Tammaro, lei viene da una proficua esperienza in Consiglio Comunale dove ha portato avanti molte battaglie.Quali sono state quelle più importante per lei?

La ringrazio del complimento. Molte battaglie sono tra loro connesse. Parliamo sempre di diritti del Cittadino e di qualità della vita. Per semplificare direi che la questione Divino Amore è la sintesi della mala politica che ci governa. La volontà di destra e sinistra di appoggiare una speculazione edilizia  da ulteriori 12500 abitanti, che non serve ai cittadini e che ucciderà definitivamente la nostra qualità della vita e azzererà le risorse di acqua della zona. Stop cemento è l'articolo 1 del nostro  programma.

Rifiuti e speculazione edilizia sono temi caldi per Marino, voi cosa proponete?

Del cemento ho parlato anche se va detto che siamo per facilitare le ristrutturazioni edilizie senza consumo di suolo. Sulla questione rifiuti abbiamo le idee chiare. Parlare solo di porta a porta è limitarsi a uno degli aspetti della più complessa questione del ciclo dei rifiuti. Da una parte abbiamo  l Amministrazione Palozzi/Silvagni che ha portato Marino ad avere la tassa sui rifiuti più alta dei Castelli insieme a una città sporca e fuori legge con una raccolta differenziata ferma al 20%, contro il 65% chiesto dalla normativa. Dall'altra una Regione Lazio che non ha costruito gli impianti necessari. Il solito fallimento firmato dai politicanti che ci hanno governato. Quindi in sintesi la nostra linea è porta a porta subito anche per contrastare l'evasione e far pagare tutti. Tanta formazione della popolazione e multe salate a chi imbratta, sporca e deturpa la città

Quest'anno si presenta anche il Movimento 5 stelle alle elezioni locali, pensa che possa togliergli voti, visto che lei è stato un grillino ante litteram per Marino?

Se ci saranno cittadini che voteranno M5S invece che Tammaro e le nostre liste civiche fatte di facce nuove e persone capaci, è  perchè credono nell'importanza di abbandonare la cattiva politica e vogliono lavorare per il loro territorio va bene. Se voteranno invece Grillo e Casaleggio affascinati dal personaggio che  senza fatica e senza partecipazione risolverà le cose, allora vuol dire che Movimenti come il nostro hanno ancora tanto da lavorare

Mettiamo il caso che il 26 maggio lei sarà il nuovo sindaco di Marino. Primi 100 giorni di governo. Cosa farà nell'immediato?

Tammaro sindaco di Marino vorrebbe dire che la rivoluzione democratica delle persone perbene sarebbe finalmente partita. Bellissima notizia per tanti. 100 giorni dopo 8 anni di sistema Palozzi Silvagni mi pare poco. Sicuramente Stop Divino Amore e Poliambulatorio per migliorare la situazione della sanità locale subito. Ma la vera garanzia è che vedrete un sindaco innamorato dei diritti dei cittadini e della legalità e la differenza si noterà a prima vista.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Adolfo Tammaro: "Per Marino sogno una rivoluzione democratica"

RomaToday è in caricamento