CastelliToday

Marino: il vecchio Palaghiaccio coperto di rifiuti e vegetazione

Il consigliere del Partito Democratico Sergio Ambrogiani lo ha definito il "Palajungla" per descrivere quel che resta della vecchia struttura del palaghiaccio di Marino

Il Palaghiaccio di Marino oggi

Ormai da anni il vecchio Palaghiaccio di Marino situato nella frazione di Cava dei Selci è una terra di nessuno, abbandonato e nel degrado. La struttura ormai è avvolta da rifiuti e da vegetazione incolta, tanto che il segretario del Partito Democratico Sergio Ambrogiani lo ha ribattezzato "Palajungla".  Passati gli anni in cui nella struttura marinese si tenevano i concerti delle grandi star internazionali e si svolgevano corsi e gare di pattinaggio sul ghiaccio, l'area è caduta nell'oblio a parte alcuni progetti di riconversione in un supermercato, di una nota catena della grande distribuzione.

“Benvenuti al Palaghiaccio di Marino, avremmo detto una volta. Benvenuti al “Palagiungla” di Cava dei Selci, diciamo adesso. Purtroppo. La struttura, infatti, celebre per la pista del ghiaccio e per i concerti da urlo, giace in questi mesi nel degrado e nell'oblio più completi, tanto che intorno al perimetro è sorta una vera e propria giungla di erbacce, sporcizia, e alti cespugli: una realtà ambientale molto precaria che potrebbe rappresentare anche un pericolo per la pubblica incolumità", denuncia il segretario cittadino del PD Ambrogiani.

"Vorremmo capire dalla amministrazione comunale di Palazzo Colonna, chiusasi nel frattempo in un preoccupante silenzio istituzionale, come vuole agire per ridare dignità e decoro al Palaghiaccio, il cui destino ormai è appeso a un filo: si parla della nascita di un ipermercato, di cui il municipio non ne esclude l’ipotesi. Ipotesi contro cui il Partito Democratico si è sempre opposto, essendo penalizzante per i negozi al dettaglio della zona e che causerebbe solo un arrivo ulteriore di macchine e inquinamento, per giunta in una zona già disastrata dal radon, dalle polveri sottili dell’aeroporto e da una viabilità complicata, come quella di Cava dei Selci è. A nostro giudizio, dunque, è necessario il totale recupero e la pronta riqualificazione della storica struttura sportiva che, lo ricordo, è nata anche con finanziamenti a fondo perduto, è nata anche su territori strappati grazie alla lotta fatta dai cittadini ed è nata anche da una concessione 'perpetua', approvata in un Consiglio comunale di tanti anni fa. Attendiamo una presa di posizione dal governo cittadino”, conclude l'esponente democratico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
RomaToday è in caricamento