CastelliToday

Marino: bonificata a Cava dei Selci area di sversamento illegale di rifiuti

Gli operatori della Multiservizi di Marino, insieme agli agenti della Polizia locale e agli ispettori ambientali, hanno ripristinato il decoro nella via spesso teatro di abbandono di rifiuti

La bonifica della discarica abusiva tra Via Marsale e Via Catullo

Bonificata la discarica abusiva che da anni sorgeva nel tratto di strada tra Via Marsale e Via Paiella Catullo, nella frazione di Cava dei Selci del Comune di Marino.

L'area, negli anni scorsi, era stata oggetto di uno stop ai lavori di completamento del tratto stradale per la scoperta in corso d'opera di alcuni esalazioni di gas naturali pericolosi per l'uomo. Da subito era diventata una zona di sversamento di rifiuti di varia natura, diventando una vera e propria discarica a cielo aperto.

La bonifica da parte della Multiservizi di Marino è arrivata dopo numerose segnalazioni giunte all'Amministrazione comunale da parte dei residenti.

"Questo lavoro complesso, proprio per la pericolosità del sito, è stato possibile solo grazie al lavoro degli uffici pubblici e all'intervento degli operatori con i mezzi adeguati - ha commentato il sindaco Carlo Colizza -  Un ringraziamento speciale a chi lavora per tutelare l'ambiente e il decoro urbano ma anche ai cittadini che segnalano le criticità, fungendo da controllori del proprio territorio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento