Giovedì, 21 Ottobre 2021
Castelli

"Sei di ... se": su Facebook i Castelli Romani riscoprono la loro identità

E' il fenomeno social del momento: un gruppo intitolato "Sei di...se" con il nome della propria città e allora si riscoprono ricordi, personaggi ed eventi. Ogni paese dei Castelli Romani ha un suo gruppo

E' il fenomeno social del momento che si è diffuso a macchia d'olio su Facebook: creare gruppi che, nel gergo internettiano, definiremmo geolocalizzati per il raccogliere ricordi, foto e aneddoti di una comunità. Sono così nati i gruppi "Sei di ...se" che raggruppano i natii o i residenti di una determinata città o paese e anche i Castelli Romani non sono da meno.

Sono attivi da una settimana i gruppi dedicati ad Albano, Ariccia, Castel Gandolfo, Frascati, Grottaferrata, Velletri, ma anche i paesini più piccoli come Nemi e Rocca Priora non sono da meno. E' tutto un fioccare di nostalgia, eventi, racconti popolari, fotografie. Si ritrovano tutti su Facebook dai genitori ai figli per riscoprire il loro essere comunità non solo virtuale, ma reale dove ci sono sentimenti dietro alla tastiera.

Ogni giorno e ogni ora si ricordano personaggi (quale paese non ha avuto persone eccentriche che non sono passate inosservate?), i professori delle scuole del territorio che hanno cresciuto generazioni di cittadini, le leggende popolari, gli eventi storici anche drammatici, ma anche i momenti di festa e giocosi. Se Facebook è diventata una grande piazza virtuale dove si "chatta" per ricordare i tempi passati, in tanti paesi dei Castelli Romani si pensa a feste di piazza e incontri reali per riscoprirsi anche nella vita di tutti i giorni e stringersi la mano di persona per un saluto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sei di ... se": su Facebook i Castelli Romani riscoprono la loro identità

RomaToday è in caricamento