Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Grottaferrata Grottaferrata / Corso del Popolo

Grottaferrata: la 418^ edizione della Fiera diventa social

Torna la storica Fiera di Grottaferrata, giunta alla sua 418esima edizione, un traguardo ragguardevole che la inserisce nell’elenco delle più antiche Fiere d’Italia: il sindaco Andreotti scrive una lettera per presentarla

Tutto pronto a Grottaferrata per la 418esima edizione della tradizionale Fiera che quest'anno diventa social, pronta a raccogliere le sfide dell'innovazione per rilanciarsi sul piano nazionale. Il sindaco di Grottaferrata Luciano Andreotti ha scritto ai suoi concittadini e ai tanti visitatori che giungeranno in città per la fiera una lettera per presentare l'evento, che si annuncia "di transizione" tra passato e futuro.

"Una Fiera di mezzo quella di quest’anno, tra passato e futuro,  immersa nella grande tradizione dell’evento cardine che ella stessa è e che da oltre quattro secoli ha messo Grottaferrata nelle condizioni di rappresentare un punto d’incontro tra numerose realtà del mondo agricolo, quindi imprenditoriale, quindi culturale/enogastronomico e non da ultimo identitario e religioso -scrive il primo cittadino - Recuperare questa tradizione con il contributo di tutti i grottaferratesi è la sfida che ci attende per il futuro. Non sarà una sfida facile, considerato il tempo perduto e tutti i nuovi competitor che nel frattempo si sono fatti avanti nel paese ed hanno acquisito importanza. Credo però che abbiamo tutte le capacità tecniche, operative e organizzative per riportare la Fiera di Grottaferrata a livelli nazionali".

La #Fiera418 vuole essere soprattutto una grande vetrina per tutti i Castelli Romani e i loro grandi eventi dall'Infiorata di Genzano alla Sagra dell'Uva di Marino, territori non solo di buon cibo, ma ricchi di identità, profonda cultura e opportunità di sviluppo economico: "Questi grandi eventi, se messi a sistema unitamente alle istituzioni di livello superiore, a nostro avviso devono essere il volano di attrazione turistica-economica dell’intero distretto dei Castelli Romani", scrive ancora il sindaco.

Quest’anno nella sua 418esima edizione aprendosi ulteriormente all’innovazione, l'organizzazione lancia due hashtag #FieradiGrottaferrata e #Fiera418 che la renderanno riconoscibile per i fruitori dei “social” su internet, quindi con una maggiore apertura ai giovani.

Saranno otto giorni di eventi per Grottaferrata e per la prima volta le le attività continueranno anche nelle ore serali (DopoFiera), quelle del cosiddetto primetime, alla chiusura degli stand quando avremo spettacoli, musica, teatro, presentazioni di libri; le cantine del territorio racconteranno la storia dei loro vini e cosi via.

"La Fiera si sta muovendo verso nuovi orizzonti e crescerà assieme a tutti i cittadini di Grottaferrata con l’obiettivo di portare il nostro 'marchio' in Italia e nel mondo. Possibilità che Grottaferrata, attraverso la sua Fiera e la sua storia, ha nelle sue radici e deve solo iniziare a trovare il coraggio e la giusta forma per darle futuro. Una “bella stagione” che comincia adesso. Che sia, dunque, una festa per tutti i grottaferratesi e per i tanti turisti, artigiani, operatori economici che vorranno visitare, benvenuti, la nostra città. Buona Fiera a tutti!", conclude il sindaco Andreotti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grottaferrata: la 418^ edizione della Fiera diventa social

RomaToday è in caricamento