Genzano Genzano di Roma / Via Italo Belardi

A Genzano rivivono gli Sforza Cesarini con i ritratti di famiglia

"Uomini e donne illustri di casa Sforza - La collezione di ritratti": dal 27 marzo la mostra al Palazzo Sforza Cesarini di Genzano. Costituita da 87 quadri è curata da Carla Benocci

Il ritratto di Caroline Shirley

Palazzo Sforza Cesarini di Genzano torna ad animarsi con i suoi abitanti storici, con le donne e gli uomini che ne hanno fatto la storia attraverso i ritratti storici di famiglia.

Sarà inaugurata il prossimo 27 marzo la grande esposizione curata da Carla Benocci in programma tutti i fine settimana fino al 24 maggio 2015. Un grande albero genealogico illustrato, costituito di 87 quadri, 76 dei quali documentati nell’eredità di Federico Sforza del 1713. In programma anche visite guidate in costume storico a cura dell'associazione Diakronica e laboratori didattici per bambini.

Tra le opere esposte i ritratti, eseguiti da Francesco Podesti, dei coniugi Carolina Shirley e Lorenzo Sforza Cesarini, cui si deve la trasformazione del parco annesso al Palazzo Sforza Cesarini secondo i dettami dello stile paesistico o all’inglese. Proprio lo splendido quadro di raffigurante Carolina Shirley Sforza Cesarini con il paesaggio del parco di Genzano da lei tanto amato, è ritratto in un quadro nel quadro, poggiato accanto alla dama. Non ultime, poi, alcune opere di notevole qualità artistica, probabilmente ascrivibili alla scuola di Baciccio, Giovanni Francesco Morandi, Pompeo Batoni e Teodoro Matteini.   

“I ritratti della famiglia Sforza Cesarini tornano temporaneamente a casa, corredati di pannelli e strumenti didattici che illustrano le diverse personalità e la qualità artistica delle opere”: commenta l’Assessore ai Beni culturali, Virginio Melaranci.

“La collezione dei ritratti di proprietà della famiglia Sforza Cesarini – spiega ancora l’Assessore – offre la possibilità di conoscere i volti dei personaggi illustri della casata, tanto più interessanti in quanto fatti dipingere a partire dalla fine del Seicento”.

Si tratta degli antenati, che Livia Cesarini e Federico Sforza, uniti in matrimonio nel 1673, hanno deciso di fissare in immagini celebranti i progenitori del ramo milanese degli Sforza, di quello di Pesaro e, infine, di quello di Santa Fiora, erede dei primi due, fino all’unione con i Cesarini, anch’essi ritratti.

“Con questa esposizione, che senz’altro avrà un grande successo di pubblico data la notevole qualità delle opere e la tematica proposta – ha affermato invece il Sindaco Flavio Gabbarini – l’Amministrazione comunale conferma il grande impegno nella valorizzazione del suo monumento più importante, quale il Palazzo Sforza Cesarini”.

Inaugurazione:  27 marzo 2015, ore 18:00

Orari di apertura

Sabato: ore 10:00-13:00 e 16:00-20:00

Domenica e festivi: ore 10:00-13:00 e 15:00-20:00

Visite infrasettimanali: su prenotazione per scolaresche e gruppi (min. 15 persone)

Visite in costume storico: Ass. Icononauta Diakronica – Tel. 393.9544247 – Email: ass.diakronica@gmail.com

Costo biglietti

Intero: € 3,00 - Ridotto: € 2,00 – Ingresso gratuito per i bambini fino a 8 anni

Laboratori didattici

Laboratorio per le scuole “Faccia a faccia - Dal ritratto ai social network” a cura di Babycampus edutainment. Su prenotazione dal lunedì al venerdì (Tel. 06.86704942-338.7008304-349.8066109 – Email: info@babycampus.org)

Per tutte le altre informazioni

Comune di Genzano di Roma - Ufficio relazioni con il pubblico: 06.93711358-359-387

Comune di Genzano di Roma - Servizio turismo e beni culturali: 06.93711243 – sit@comune.genzanodiroma.roma.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Genzano rivivono gli Sforza Cesarini con i ritratti di famiglia

RomaToday è in caricamento