Lunedì, 27 Settembre 2021
Genzano

Genzano: mastino napoletano aggredisce e uccide un bimbo di un anno

L'aggressione è avvenuta nel giardino di casa dove Alessandro Manzi, questo il nome del piccolo, si trovava in compagnia della madre e della nonna. Inutili i soccorsi in ospedale, dove il bimbo è morto poco dopo il ricovero

Un bambino di un anno è morto dopo essere stato aggredito dal suo cane, un mastino napoletano, nel giardino di casa a Genzano, ai castelli romani. Secondo quanto si è appreso il bambino era in compagnia della nonna e della madre quando è stato improvvisamente aggredito dal cane.

Il padre, che si trovava all'interno della casa, sentendo le urla è uscito, ha soccorso il figlio e lo ha poi portato nel vicino ospedale dove il piccolo è morto poco dopo il ricovero. La nonna del piccolo è stata ricoverata nell'ospedale di Velletri con diverse fratture, graffi ed escoriazioni. La donna ha cercato disperatamente di salvare il nipote che, sembra, si trovasse sul passeggino. Sul corpo del bimbo i medici hanno trovato profondi morsi in diversi punti.

Alessandro Manzi, questo il nome del piccolo era il primo figlio di una giovane coppia. I genitori sono in stato di choc tanto da non ricordare neanche il loro nome e da non riuscire a rispondere alle domande della polizia.

Il cane, che un veterinario della Asl ha addormentato e portato in un centro specializzato, sembra che prima di questa mattina non abbia mai dato problemi: mai nessuna reazione aggressiva. Il cane era regolarmente registrato così come l'altro mastino della famiglia. I due animali, si è appreso, di giorno stavano all'interno di un recinto nel giardino della villetta.

Sull'episodio è intervenuto il Codacons. Nella nota l'associazione dice che in passato "aveva diffidato il sottosegretario alla Salute Francesca Martini, che sta addirittura per eliminare la lista delle 17 razze attualmente considerate potenzialmente pericolose, perché ampliasse e potenziasse l’elenco, inserendo appunto anche il mastino napoletano".

"Non si capisce", prosegue il Codacons "perché dalle ordinanze Sirchia, Storace e poi Turco siano stati esclusi cani come: Mastino napoletano, American Staffordshire Terrier, Staffordshire Bull Terrier, Dobermann, Dogue De Bordeaux, Mastiff, Cane Corso. L’incidente di oggi dimostra che ci sono alcune razze che, per quanto possano essere considerate “buone”, restano comunque potenzialmente molto più pericolose delle altre, per la loro potenza, per la forza che hanno, per le loro mascelle poderose".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Genzano: mastino napoletano aggredisce e uccide un bimbo di un anno

RomaToday è in caricamento