CastelliToday

Carenza idrica nei Castelli Romani: presto interventi strutturali da parte di Acea

Una riunione fiume la scorsa settimana tra i sindaci dei Castelli e i dirigenti Acea a seguito della forte carenza idrica in diversi comuni

Dopo giorni e giorni con i rubinetti asciutti e l'acqua erogata a gocce i sindaci dei Castelli Romani hanno incontrato la scorsa settimana il Presidente dell'Acea Ato 2  Sandro Cecili , insieme ad altri alti dirigenti del gestore idrico. La prima domanda posta ai dirigenti dell'Acea non poteva che essere: "Perché le carenze idriche, perché basta che la temperatura si alzi di poco e nonostante le piogge intense quest'anno di acqua neanche l'ombra?"

Le richieste dei primi cittadini di Ariccia, Genzano, Lanuvio e Velletri sono state chiare in una tavola rotonda duranta più di cinque ore: maggiori investimenti sulla rete, migliore informazione, rispetto delle turnazioni quando inevitabili, ripristini e interventi più tempestivi e maggiore presenza di autobotti sul territorio per fronteggiare i picchi emergenziali.

L'Acea da parte sua ha garantito interventi a breve e lungo periodo primo fra tutti la costruzione di un nuovo acquedotto per 25 km di estensione che porterà acqua di sorgente dal Pertuso al Simbrivio fino ad arrivare ai Castelli Romani insieme alla bonifica delle reti locali che recupereranno gran parte del flusso idrico che attualmente viene disperso. Sono all'ordine del giorno le rotture le cui perdite durano settimane, di certo non fa piacere a un cittadino vedere acqua sgorgare dalle strade, quando nella sua abitazione non ne arriva neanche un goccio. Intanto in questi giorni sono in corso interventi di manutenzione nei pozzi di Genzano per garantire l'approvvigionamento idrico delle zone periferiche come quella di Montecagnoletto e parte del comune di Lanuvio.

Oltre alla strutture e agli impianti gli interventi di Acea riguarderanno anche la riorganizzazione della presenza sul territorio per avvicinarsi alle esigenze dei cittadini attraverso nuove sedi tecnico-operative e commerciali con l'apertura di nuovi sportelli al pubblico oltre a quelli di Frascati e Velletri. I sindaci ben presto si confronteranno anche con la Regione Lazio e gli assessori regionali per pianificare un piano di interventi da programmare sul territorio dei Castelli Romani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

Torna su
RomaToday è in caricamento