Lunedì, 27 Settembre 2021
Genzano Genzano di Roma

Bimbi dimenticati in auto, arriva l'sms della cooperativa Gialla

Un semplice sms può salvare la vita di un bambino. È l’iniziativa lanciata da Cooperativa Sociale Gialla per prevenire le tragiche morti dei bimbi dimenticati in auto dai genitori.

Si tratta di un sistema di sicurezza che, con un piccolo alert, può scongiurare eventi dolorosi. Infatti, a partire dal prossimo 4 settembre, in caso di assenza imprevista del bimbo verrà inviato un messaggio dall'asilo Tevere, gestito da Gialla, ai cellulari di mamma e papà. L’idea parte dagli ultimi, drammatici fatti di cronaca, in cui i protagonisti sono stati i genitori che hanno dimenticato i propri figli in auto. Un fenomeno di black out mentale chiamato amnesia dissociativa, spesso legato a ritmi di vita stressanti e difficilmente sostenibili.

"Si tratta indubbiamente di un servizio utile che aiuta le insegnanti a monitorare e a tenere sotto controllo le assenze dei bambini", spiega Elisabetta Valeri, assessore ai servizi sociali del comune di Genzano. “Non possiamo che essere d’accordo -conclude- ogni iniziativa che contribuisca a salvaguardare la vita dei più piccoli, è sempre bene accetta”.

Dal 1998 ad oggi, si contano sette casi di bambini dimenticati, l’ultimo proprio qualche settimana fa a Castelfranco di Sopra (Arezzo) dove una madre ha lasciato in macchina la figlia di circa un anno, morta per arresto cardiaco. Distrazioni quasi sempre occasionali che non hanno niente a che vedere con la trascuratezza o la mancanza di amore ma che nel corso degli anni hanno fatto molte vittime, non soltanto tra i bambini, ma anche nelle famiglie distrutte dal dolore.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbi dimenticati in auto, arriva l'sms della cooperativa Gialla

RomaToday è in caricamento