CastelliToday

Tagliato il nastro della nuova "Banca di Frascati"

Inaugurata ieri la nuova sede della Banca di Frascatti di credito cooperativo alla presenza di tante autorità locali amministrative e religiose

Al taglio del nastro della moderna ed elegante struttura della Banca di credito cooperativo di Frascati a Vermicino hanno partecipato numerose autorità civili, religiose e militari del territorio, che hanno ascoltato con attenzione le parole pronunciate dal prof. Claudio Ferri, primo presidente dell'istituto, il quale ha letto commosso il messaggio augurale fatto pervenire ai soci da Sua Eminenza il Cardinale Tarcisio Bertone, Segretario di Stato di Sua Santità Benedetto XVI e titolare della diocesi della chiesa Suburbicaria di Frascati.

Stefano Di Tommaso, sindaco di Frascati, ha sottolineato nel suo discorso l'importanza del risultato raggiunto per l'intera comunità locale, "che potrà beneficiare direttamente e indirettamente dell'attività della nuova banca fondata sugli alti valori del credito cooperativo".

Il sindaco ha poi ricordato, con un pizzico di nostalgia, l'affetto che lo lega da sempre al quartiere di Vermicino, al confine tra Roma e la cittadina tuscolana, apprezzando notevolmente la scelta del Consiglio d'Amministrazione dell'istituto di credito, che ha deciso di gettare le basi per la sua crescita imprenditoriale "partendo proprio da quella che senza dubbio è la vera porta d'ingresso a Frascati".

A tagliare il nastro inaugurale, in un momento emozionante e applauditissimo, per il protocollo dei festeggiamenti sono stati chiamati il presidente Claudio Ferri, il sindaco Di Tommaso e il presidente della Federlus.

Gli ospiti delle istituzioni, i soci e i cittadini intervenuti sono stati poi invitati a visitare la sede della Banca di Frascati e a brindare con la dirigenza al risultato conseguito.

"Per noi - ha detto il presidente Ferri - quel nastro tricolore che oggi abbiamo tagliato rappresenta un nastro di partenza, per una corsa lunga e faticosa, piena d'insidie e difficoltà, e non certamente il segnale del traguardo raggiunto. Stiamo investendo molto, grazie ai nostri soci, ma il primo obiettivo da raggiungere è il pareggio economico. Abbiamo bisogno di nuovi soci, della sinergia che ciascuno può produrre, della voglia di veder crescere questa piccola realtà del credito. Quando produrremo utili da destinare al territorio, allora sì che avremo raggiunto il nostro traguardo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento