menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Frascati: arriva il progetto per il rilancio del Parco Archeologico di Cocciano

Partirà una prima campagna di scavi in cui saranno coinvolte le scuole del territorio. Intento è quello di portare alla luce una villa di età imperiale annessa secondo le ipotesi ai possedimenti di Tiberio

Più volte nel corso di questi cinque anni di amministrazione targata Stefano Di Tommaso, l'opposizione aveva denunciato lo stato di degrado in cui versa l'area archeologica di Cocciano. Proprio per rispondere alle accuse di abbandonare le periferie di Frascati, l'amministrazione aveva annunciato per il 2014 l'avvio del rilancio e della bonifica del parco archeologico periferico.  Il progetto di restauro e valorizzazione è stato presentato nella giornata di ieri presso l'Auditorium delle Scuderie Aldobrandini di Frascati e vedrà il coinvolgimento attivo degli studenti delle scuole del territorio. Gli studenti saranno coinvolti in una una serie di campagne archeologiche nel corso dei prossimi mesi.

Nell'area di Cocciano le ultime ricerche hanno rilevato la presenza di una vasta area archeologica, probabilmente una villa di età imperiale annessa secondo le ipotesi ai possedimenti di Tiberio. Il progetto presentato si propone di avviare una prima campagna di scavi, per approfondire le ricerche dell’area, le cui insistenze la rendono interessante dal punto di vista storico-scientifico. Scavi, che secondo gli auspici dell'amministrazione comunale, porteranno alla scoperta di nuovi ritrovamenti in un'area archeologica tra le più ampie dei Colli Albani.

La Direttrice del Museo Tuscolano Giovanna Cappelli ha messo in evidenza come gli scavi che inizieranno a breve avranno un valore non solo scientifico, ma anche didattico: "L’intervento sarà l’occasione per proseguire, attraverso l’ausilio di professionisti, l’attività didattica che da anni viene svolta all’interno del Museo e che ora troverà come campo di attuazione anche il sito archeologico di Cocciano, in stretta relazione con l’esposizione permanente custodita all’interno delle Scuderie Aldobrandini".

Soddisfatto per l’ampia risposta che ha avuto l’invito rivolto dall’Amministrazione Comunale di Frascati alle scuole del territorio che vedrà la partecipazione attiva alla campagna di valorizzazione dell’area archeologica di Cocciano, il presidente del GAL Latium Vetus Enrico Devoti: "Un dato fondamentale è infatti rappresentato dalla evidente volontà dei ragazzi di collaborare in prima persona al recupero di un bene pubblico recentemente acquisito dal Comune di Frascati".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento