Martedì, 16 Luglio 2024
Castelli Genzano di Roma / Via Italo Belardi

Consorzio per la raccolta differenziata: ne parliamo con i promotori

Nei giorni scorsi il consorzio per la raccolta differenziata nei Castelli Romani ha suscitato polemiche tra le forze politiche. Chiariamo i dubbi con i promotori del progetto, il Movimento 5 stelle di Genzano

Emanuele Menicocci, portavoce e candidato sindaco del Movimento 5 stelle di Genzano, è stato il promotore insieme al suo gruppo della proposta di creare un consorzio tra i comuni dei Castelli Romani per la gestione e razionalizzazione della raccolta differenziata porta a porta che in alcune realtà è ancora allo stallo.

Nei giorni scorsi un "incidente diplomatico" tra il Movimento 5 stelle di Albano e l'assessore all'ambiente Claudio Fiorani ha riportato in risalto sulla stampa il progetto consortile presentato lo scorso marzo a Lanuvio.

Emanuele Menicocci ha chiarito i risultati dell'incontro e lo scopo dell'iniziativa, che ricordiamo ha dato vita a un gruppo di lavoro per lo studio del progetto: "Come concordato a margine di quella conferenza stampa, i promotori hanno costituito un gruppo di lavoro che ha deciso di prendere in esame la situazione dei comuni che non hanno avviato ancora la differenziata porta a porta, quattro comuni sui cinque interessati, e di confrontarla con quella di Ariccia, che, come noto, è avviata da due anni"

Un gruppo di lavoro quindi informale che non sostituisce le amministrazioni che ha lo scopo di "illustrare alla cittadinanza un quadro dei vantaggi che si ottengono passando dalla differenziata stradale, che non fa superare la soglia del 15-20% di differenziazione, a quella porta a porta, che, ad esempio, ha permesso ad Ariccia di arrivare in due anno al 71 % di differenziazione".

Come spiega Menicocci attualmente il gruppo di lavoro è in una fase preliminare di raccolta dati e informazioni: "Abbiamo iniziato la raccolta dati della situazione attuale presso i singoli comuni per consegnarli al team dell’ing. Falcone, titolare di una società di consulenza specializzata in green economy, che dovrebbe poterci fornire un primo rapporto entro un paio di settimane dal ricevimento dei dati. Lanuvio e Ariccia stanno fornendoci già i dati, mentre da Albano, Genzano e Marino stiamo aspettando risposte. Possibilmente entro il mese in corso contiamo di presentare i dati alla cittadinanza  per consentire, ai cittadini dei comuni dove si terranno le elezioni di metà maggio, di valutare le proposte in materia contenute nei programmi dei vari candidati".










 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consorzio per la raccolta differenziata: ne parliamo con i promotori
RomaToday è in caricamento